Ri-Belli, a proposito di inclusione

di

Foto di Sharon Mc Cutcheon da Pexels

Letizia Cascone ci racconta una bellissima, e casuale, ora di incontro sull’inclusione, con i ragazzi dell’istituto Alessando Volta di Acate.

“Sono entrata in una classe terza, dove si trovano i ragazzi più grandi dell’istituto, per chiamare una ragazza di origini tunisine, che seguo insieme ad Ameni Bouali per il potenziamento.

La ragazza parla molto bene l’italiano, semplicemente nelle materie orali, a volte, manifesta alcune difficoltà nell’esposizione, perchè magari le manca la terminologia esatta.

Ma è molto brava e simpatica, e soprattutto ha grande entusiasmo.

La ragazza però risultava assente, ma, all’improvviso, sono stata coinvolta dall’insegnante, anche perchè i ragazzi hanno voluto subito sapere chi fossi e di cosa mi occupassi.

A quel punto, è iniziata una bella discussione, con loro, per tutta l’ora di lezione.

Come se ci fossimo messe d’accordo prima con l’insegnante, e non era così, abbiamo colto l’occasione per un intervento bellissimo sull’inclusione, che è cosa molto diversa dalla globalizzazione, in quanto non omologa ma anzi esalta e sostiene le differenze, puntando principalmente sull’accoglienza, come una risorsa comune, un arricchimento e, in una parola, l’espressione della bellezza in tutte le sue sfaccettature.

Questo intervento dell’insegnante, con il mio supporto, è stato veramente bellissimo, i ragazzi sono stati rapiti da tutto quello che è stato detto, hanno partecipato con tanto interesse, con battute e con un vero e proprio dialogo.

Abbiamo anche parlato della ribellione, tipica dell’adolescenza, che può essere trasformata in bellezza che si rinnova, nel piacere di poter studiare, di conoscere e di realizzare un nuovo futuro e nuove opportunità per ciascuno di loro.

E’ stato, in sintesi, uno dei momenti più belli del mio percorso con il Progetto Ri-Belli”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

“Ri-Belli”, il coraggio di scegliere

di

L'attività di Joana Palla, mediatrice di lingua albanese, al plesso Ecce Homo di Ragusa e Psaumide di Santa Croce

Ri-Belli entra nella famiglia

di

Prendono forma, passo dopo passo, tutte le iniziative del progetto Ri-Belli, attivo in provincia di Ragusa

Laboratorio teatrale, fondamenta solide

di

Fabio Guastella ci parla del terzo incontro del Laboratorio Teatrale, organizzato da Abaco - Il Teatro Conta

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK