Una rete contro la dispersione scolastica

di

Pixabay for Pexels

Diario di Ri-Belli: 13 Marzo 2021, Istituto Cap. Puglisi di Acate

Una rete per contrastare la dispersione scolastica, con tutte le agenzie educative e istituzionali coinvolte. E’ questo l’obiettivo dell’equipe del Progetto Ri-Belli, che si è confrontata con i Servizi Sociali del Comune di Acate. Ecco come è andata.

“Un incontro su un tema fondamentale, che deve vedere il contributo attivo di tutte le parti in campo, ovvero il contrasto alla dispersione scolastica. Il confronto si è svolto nella sede dei Servizi Sociali del Comune di Acate, alla presenza di tutti gli attori coinvolti.

L’intento è quello di costruire un vero e proprio lavoro di “rete”, basato sulla relazione di fiducia tra scuola, famiglia e agenti educativi.

Un servizio di prevenzione, che possa “agganciare” le famiglie attraverso la scuola e sensibilizzare, tutti, sull’importanza dell’istruzione, in particolare per i giovani, e della costanza nell’impegno quotidiano.

Un lavoro che coinvolge sia il giovane, sia la famiglia, sia gli agenti educativi e che vede la massima disponibilità di tutti ad azioni congiunte che possano portare risultati importanti e concreti nel breve, medio e lungo periodo”.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK