Per i minori con la tele-assistenza. Il supporto educativo in videochiamata.

di

Il servizio per aiutare i minori nel loro percorso di crescita, verso il superamento di nodi e problemi è tornato attivo, da inizio aprile. Ma senza appuntamenti a domicilio. Ora ci si confronta al telefono e in video chiamata. L’azione “Servizi educativi di prevenzione integrata”, questo il nome, è attiva nella zona di Bolognola e nasce nell’ambito del progetto Resiliamoci. È gestita dalla cooperativa Cooss Marche che integra e potenzia un servizio sociale già erogato dall’Ambito Territoriale 18 della provincia di Macerata.  Prima del distanziamento fisico richiesto per il contenimento del contagio da Covid, il servizio si teneva a domicilio. Da inizio aprile gli operatori lo hanno quindi attivato a distanza, tramite il supporto delle applicazioni di video chiamata o tramite telefonata. Così da tornare, anche se al momento solo con la voce o in presenza video,  a fianco dei minori che stanno risolvendo problemi di tipo familiare o cognitivo.

Bolognola  è un piccolo centro montano in pieno cratere sismico che solo ora inizia a dare alcuni segnali di ripresa dal terremoto. Dopo la scossa del 2016, quattro abitazioni su cinque erano divenute inagibili.  L’isolamento da Covid è stato un ulteriore momento di solitudine per la comunità. In attesa di tornare a incontrarsi dal vivo, le parole di ascolto, sostegno e aiuto per i più giovani si prestano al telefono o in videochiamata.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK