La Carovana dei Pacifici in marcia a San Ginesio per i diritti dei bambini alla ricostruzione

di

Dopo 20 mesi dal terremoto del 2016 i 16 bambini 1-6 anni che frequentano l’Agrinido della Natura / Centro Agri-Infanzia di San Ginesio sono ancora nella tenda Yurta, una risposta efficace nell’emergenza post terremoto ma che non può ovviamente essere una soluzione permanente all’inagibilità delle strutture.

Domenica 24 giugno dalle ore 10.00 alle 18.00 si svolgerà all’Agrinido della Natura /Centro Agri-Infanzia di San Ginesio, partner del progetto QUIsSICRESCE!, l’evento pubblico “Carovana dei Pacifici per fare pace con la Terra. Una comunità in marcia per la ricostruzione post-terremoto”. Scopo è evidenziare l’urgenza della reperibilità dei finanziamenti necessari per la ricostruzione delle strutture del servizio educativo per la prima infanzia, riconosciuto come una eccellenza a livello nazionale.

Dalle 10.00 alle 13.00 il programma prevede una Tavola rotonda con rappresentanti delle Istituzioni dedicata al tema “I diritti di bambini e bambine alla ricostruzione”, per un confronto sui servizi educativi per la prima infanzia nel post-terremoto. Sono stati invitati gli amministratori della Regione Marche, il sindaco del Comune di San Ginesio, il presidente dell’Unione dei Comuni Montani dei Monti Sibillini, il coordinatore dell’Ambito Territoriale Sociale, docenti delle Università marchigiane e rappresentanti della Fondazione Montessori di Chiaravalle, nonchè tutti i Parlamentari eletti nelle Marche.

Ci aspettiamo da tutti i rappresentanti delle Istituzioni nazionali, regionali e locali la giusta attenzione per le problematiche legate alla ricostruzione post-terremoto di tutti i servizi educativi nell’area del cratere marchigiano”afferma Federica Di Luca, responsabile dell’Agrinido della Natura/Centro Agri-Infanzia di San Ginesio. “Considerata l’esperienza di resilienza del nostro servizio educativo per la prima infanzia, unica nel suo genere,  la speranza è che vi sia l’impegno concreto di tutti per reperire rapidamente le risorse finanziarie per la ricostruzione delle strutture al fine di garantire la continuità di questa esperienza di welfare sociale. I nostri bambini 1-6 anni non possono stare per oltre 3 anni all’interno di una tenda senza una risposta adeguata delle Istituzioni pubbliche

I Pacifici dei Nidi di Macerata si uniranno alla marcia per i diritti dei bambini alla ricostruzione

La manifestazione del 24 giugno proseguirà tutto il giorno, fino alle ore 18.00, con l’allestimento della “Marcia dei Pacifici”, sagome colorate di cartone realizzati in collaborazione con la Rete di Cooperazione Educativa (www.retedicooperazioneeducativa.it) da decine di scuole, gruppi di cittadini ed Associazioni di tutta Italia che hanno risposto all’appello dell’Agrinido di San Ginesio. Tra essi anche quelli realizzati dai bambini educatrici e genitori dei nidi comunali di Macerata. La marcia virtuale dei “pacifici” partirà dalla tenda Yurta, collocata nell’azienda agricola “La Quercia della Memoria”, per raggiungere il  terreno acquistato dall’Associazione dei genitori e donato al Comune di San Ginesio per la realizzazione del nuovo polo per l’infanzia 0-6 anni. Previsti nel corso della giornata anche  laboratori per i bambini e attività del Punto “Nati per Leggere”, mostre fotografiche e documentazioni educative sull’infanzia dopo il terremoto.

Maggiori informazioni sulle attività in corso alla pagina Facebook Agrinido della Natura Agri-Infanzia e sul sito WEB dell’Associazione dei genitori: www.nellaterradeibambini.it

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK