A Manfredonia un “luna park di emozioni”

di

Nel pomeriggio di Mercoledì 28 Luglio presso il Centro Polivalente per minori “Matteo Tricarico” si è tenuto il secondo evento organizzato dalla Cooperativa Santa Chiara, nell’ambito delle attività estive previste dal progetto Prima I, dal nome “Insegnami a giocare: i giochi di un tempo con mamma e papà”.

Ancora una volta protagonisti di questa grande festa sono stati i bambini e le loro famiglie che sono state catapultate in un Luna Park di emozioni e divertimento da una macchina del tempo che ha voluto far tappa nell’infanzia dei genitori, in quell’età di tale spensieratezza e libertà che oggi sembra quasi strano essere esistita realmente.

Ad attenderli negli spazi all’aperto del Centro Polivalente “Matteo Tricarico” i piccoli e grandi ospiti hanno trovato gli stessi operatori che li hanno accompagnati durante tutti i laboratori estivi, questa volta per condurli in una nuova esilarante avventura…uno splendido parco divertimenti con i giochi che un tempo facevano mamma e papà!

E così i partecipanti hanno avuto la possibilità di trastullarsi tra le varie aree ludiche allestite per loro tra i mille colori di giochi, dolciumi e palloncini.

Si sono cimentati in giochi come il Tiro alla fune, la Corsa con i sacchi, il Gioco della sedia, il Tiro al barattolo, la Campana e il Ruba Bandiera, molti dei quali sconosciuti ai più piccini.

Si sono quindi sfidati in giochi di forza, hanno rincorso sportivamente traguardi, hanno danzato a ritmo di musica cercando di scongiurare l’eliminazione dai giochi, hanno messo alla prova le proprie capacità di tiro al bersaglio, di equilibrio e di velocità.

La determinazione dei genitori nel portare a casa la vittoria nelle prime fasi delle varie competizioni ha sempre ceduto il passo al favoreggiamento del trionfo dei più piccoli generando grande tenerezza nei conduttori dei giochi e allo stesso tempo ilarità per l’ingenua soddisfazione dei giocatori junior.

Guardare mamme e papà sorridere, correre, ballare, gareggiare senza risparmio e scorgere una luce diversa nei loro occhi rispetto a come li avevamo conosciuti nel rapporto quotidiano, ha rappresentato un forte incentivo per noi operatori coinvolti nell’organizzazione e nell’animazione dell’evento.

Leggere la sorpresa e l’entusiasmo sui volti dei figli, nel vedere i loro adulti di riferimento mettersi alla prova e divertirsi insieme a loro, tornando anch’essi un po’ bambini, è stato il nostro più grande successo.

Il loro gioco di squadra ci ha permesso per un momento di entrare in quel mondo tutto loro, fatto di intimità, complicità, negoziazioni e tanto amore.

In quella alleanza familiare che speriamo di aver contribuito a rafforzare ancor di più, avendo pensato a questo pomeriggio di festa come ad una bolla di spensieratezza volata via dalla frenesia della quotidianità, dove sempre più spesso ci si ritrova ad essere genitori che non riescono a trovare abbastanza tempo per insegnare o farsi insegnare a giocare dai propri figli.

La loro sentita partecipazione e le parole di gratitudine espresse per tutto ciò che il progetto Prima I ha rappresentato per le loro famiglie ci fanno ben sperare nel calore col quale le varie attività saranno riaccolte negli istituti per la ripartenza nel nuovo anno scolastico.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

“Officine dei sorrisi” di PRIMA I a Manfredonia: “Carezze per l’anima”

di

Salute non è solo assenza di malattia ma qualcosa di molto più ampio che getta le sue basi nell’infanzia, in particolare nei...

A Manfredonia nel laboratorio di psicomotricità “spicchiamo il volo”

di

Di Barbara Prencipe – L’ A.S.D. Stelle della Daunia all’interno del progetto P.R.I.M.A.-I. si occupa del laboratorio di psicomotricità, che lavora con i...

Dal 21 ottobre riprende il servizio “Sportello d’Ascolto” nelle scuole di Manfredonia

di

Riprenderà il 21 ottobre lo “Sportello d’ascolto” di PRIMA I sul territorio di Manfredonia, dove ha sede l’ente capofila di progetto la...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK