Festival del Gioco a Sora: “Iniziativa di successo, il territorio ha risposto con entusiasmo”

di

Contributo a cura di Valerio Tersigni*Il progetto P.R.I.M.A.I. ha da sempre messo al centro delle sue azioni i bambini e, quest’anno, ha aderito alla Giornata Mondiale del Gioco, dedicando a questo tema i suoi Festival annuali.

Dal 20 al 30 maggio a Sora, negli spazi della Ludoteca La Fortezza Dei Sogni, messi gentilmente a disposizione da S. E. Mons. Gerardo Antonazzo, Vescovo della Diocesi, sono stati allestiti percorsi ludici che hanno spaziato dalle moderne tecniche della psicomotricità alle riscoperta della tradizione popolare dei giochi della campana, del moscacieca ecc. I bambini, insieme ai nonni, sono stati accompagnati in questo viaggio tutto dedicato al gioco insieme.

Il giorno 27 maggio in particolare, nell’ambito dei festeggiamenti della Santa patrona, gli spazi si sono decuplicati. Oltre 60 bambini, accompagnati dai genitori, sono stati accolti negli spazi esterni della Ludoteca che, per l’occasione speciale, aveva predisposto quattro angoli suggestivi dedicati alla psicomotricità, al teatro delle emozioni, alla musicoterapia e alla creatività digitale. Suddivisi in piccoli gruppi, a seconda dell’età, i bambini hanno potuto giocare e divertirsi sostenuti dagli operatori del progetto P.R.I.M.A.I.

Sono intervenuti il Parroco di Santa Restituta di cui appunto ricorrevano i festeggiamenti, il Direttore della Caritas Diocesana, il parroco della Cattedraleun rappresentante del Laboratorio TEU – Territorio Europa.

Don Mario Santoro ha sottolineato l’importanza del gioco per i bambini soprattutto dopo questa esperienza di distanza sociale forzata che ha inevitabilmente lasciato un segno. Don Akuino, Direttore della Caritas Diocesana, ha posto l’accento sull’importanza del progetto e sulla estrema rilevanza che ha la collaborazione con la Ludoteca La Fortezza dei Sogni. Don Ruggero, parroco della Cattedrale ha condiviso lo sforzo organizzativo perché in linea con quanto la parrocchia sta portando avanti a sostegno delle famiglie. Con l’occasione ha annunciato l’apertura del Social Point dedicato alle famiglie che vedrà la collaborazione on il Progetto VIS 2.0 e del progetto Gulliver.

Con l’occasione è stato inaugurato il nuovo murales della ludoteca che stanno realizzando i ragazzi delle “Officine di Comunità” del progetto PRIMA I attivate in collaborazione con il progetto Gulliver.

Infine spazio anche alla prevenzione. L’Associazione Il Faro ODV, partner di progetto, in collaborazione  con l’Aipes e il progetto GAP, ha allestito un punto di informazione sul gioco patologico d’azzardo in cui 5 psicologi sono stati a disposizione degli adulti presenti per rispondere alle domande sulla tematica specifica.

Un’iniziativa divertente  ed educativa di cui davvero se ne sentiva il bisogno.

 

*Vicepresidente dell’Associazione Il Faro ODV – Sora

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Sora, dopo il laboratorio di maschere arriva la grande festa di Halloween

di

Contributo a cura dell’Associazione IL FARO ODV Sora -Il progetto PRIMAI, nell’ambito delle “Officine di comunità” realizzate in collaborazione con l’Unità Pastorale...

A Sora evento conclusivo del percorso estivo tra condivisione e solidarietà

di

Non sarà una semplice “festa di saluto” ma un vero e proprio evento che metterà al centro la solidarietà, la condivisione e...

“PRIMAI By Night”, l’11 agosto serata speciale per bambini e genitori

di

Una serata dedicata a bambini e  genitori coinvolti dal progetto PRIMAI. L’11 agosto a Sora, negli spazi della Ludoteca “La Fortezza dei...