Sportello d’ascolto: “A Crotone percorsi di promozione e sostegno dentro la storia Covid-19”

di

Contributo a cura della Cooperativa Noemi* – La Cooperativa “Noemi” di Crotone continua ad esserci grazie al progetto PRIMA I. – selezionato da Impresa Sociale con i Bambini nell’ambito del Fondo a contrasto della povertà educativa minorile- attraverso spazi creativi di ascolto e accompagnamento delle persone e/o famiglie del territorio Crotonese.

E’ attivo, infatti,  in collaborazione con alcuni Istituti Scolastici della città, lo Sportello di Ascolto territoriale che ha come finalità:

  • Il sostenere ogni essere umano credendo nell’originalità di ciascuno e di quanto questo, se adeguatamente valorizzato e supportato, possa dare il meglio di sé per la propria vita, per gli ambienti in cui vive e per l’intera comunità.

  • L’offrire la giusta attenzione alle dimensioni emotive e psicologiche scaturite dalla situazione di emergenza che stiamo vivendo, predisponendo uno spazio adeguato di accoglienza e ascolto, di confronto e accompagnamento.

Uno sportello di ascolto territoriale a cui tutti possono accedere recandosi direttamente presso la sede della Cooperativa “Noemi” – Via Giovanni Paolo II, 220 – oppure semplicemente chiamando i numeri 0962.963559393.9500614da lunedì a venerdì, dalle 9 alle 12 per chiedere maggiori informazioni e/o fissare un appuntamento.

E’ inoltre possibile inviare una email a centronoemi@gmail.com e/o un messaggio privato su Facebook, descrivendo sinteticamente la richiesta e/o i bisogni e lasciando il proprio numero di telefono; verrete ricontattati telefonicamente da un operatore qualificato in base alle necessità comunicate.

Lo sportello di ascolto viene realizzato sia in presenza che a distanza (telefonicamente, via Skype, modalità altre di video-chiamata): per tutte quelle persone che, per variegate motivazioni (di salute, di lavoro, di quarantena COVID-19), si trovano impossibilitate a recarsi presso la sede della Cooperativa.

Servizi gratuiti offerti:

  • Consulenza psicologica: per tutte le persone, genitori, famiglie e minori del territorio che necessitano di un consulto con la psicologa/psicoterapeuta o di un piccolo percorso, in un periodo particolare di vita, con l’obiettivo del ripristino del benessere emotivo, psicologico personale e/o familiare;

  • Sostegno genitoriale – educativo: per genitori, insegnanti e tutti coloro i quali svolgono un ruolo educativo nella vita che sentono il bisogno di spazi di rigenerazione educativa, che restituiscano la bellezza dell’educare oggi, superando le logiche degli automatismi educativi ed elaborare nuove strategie pedagogiche più funzionali, che abbiano come primo obiettivo il benessere del minore e del sistema in cui esso vive, che lo aiuta a crescere e a sviluppare abilità, capacità, sogni e aspirazioni;

  • Segretariato e consulenza sociale: che si prefigge di accogliere e ascoltare, in modo qualificato e tempestivo, le richieste delle persone ed indirizzarle, secondo necessità, verso le aree di consulenza o di intervento più idonee. Lo stesso informa su opportunità ed iniziative a sostegno delle famiglie e il reperimento di beni di prima necessità.

 

*Ente partner del progetto PRIMA I sul territorio di Crotone

 

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

I Laboratori del progetto PRIMA I ripartono nelle scuole di Crotone

di

Ripartono, dopo settimane intense di lavoro e organizzazione concertata, i laboratori per bambini della fascia 3-6 anni all’interno delle scuole partner sul...

A Crotone i “diritti dei bambini” si intrecciano alle emozioni

di

Contributo a cura della Cooperativa “Noemi” Crotone – Si è concluso da poco il primo step delle attività del progetto PRIMA I...

“I sassi nello stagno”…da Crotone una storia che valorizza il percorso di PRIMA I

di

Di Fabio Riganello* – Quando si getta un sasso nello stagno non si sa mai cosa può succedere, ed è per questo...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK