Le evoluzioni del progetto PRIMA I: ascoltiamo i territori e decliniamo le azioni alle loro esigenze

di

Nel corso del precedente anno scolastico abbiamo declinato il servizio di “Sportello d’Ascolto” a Manfredonia – territorio dove ha sede l’ente capofila “La Cooperativa Santa Chiara” – adottando una formula che ha avuto grande successo e che replicheremo di certo.
Abbiamo organizzato  una serie di incontri nelle scuole basati sull’interazione di gruppo: ebbene hanno funzionato e dato risposte ai genitori sulle tematiche educative più sentite.

Un esperimento, in verità, ma che ci racconta molto.

Inizialmente lo “Sportello d’Ascolto”, infatti, era stato pensato come un servizio per genitori ed insegnanti dove esperti si mettessero a disposizione del singolo per affrontare questioni varie attinenti a problematiche familiari ed educative varie. E di fatto questo tipo di attività non è stata soppiantata da altri tipi di declinazioni poi sopraggiunte.

Tuttavia ci siamo resi conto, ed i genitori anzi lo hanno chiesto ed esplicitato, che organizzare questa tipologia di incontri di gruppo in alcuni casi è servita a dare risposte immediate vincendo diffidenze e timori di chi, da solo, non ce l’avrebbe fatta ad affidarsi.

Il clima di entusiasmo e la grossa partecipazione hanno dato conferma che, spesso, occorre andare aldilà di quello che “è scritto su carta”.

Ogni territorio coinvolto dal progetto “PRIMA I” – oltre a Manfredonia ci sono anche Sora e Crotone – porta con sè esigenze diverse e noi cerchiamo di modellare il lavoro sulle necessità dei beneficiari di ogni singola azione.

Abbiamo imparato molto nell’ultimo anno ed è per questo che, a breve, ripartiremo con le nostre attività – per piccoli e grandi – con una consapevolezza maggiore, certi di fare ancora meglio di prima.
Contrastare la povertà educativa è un lavoro di squadra e la nostra è davvero forte.

Grazie a tutti i partner di progetto che quotidianamente si spendono per far sì che i nostri ambiziosi obiettivi vengano centrati e che in questo periodo sono molto presi dall’organizzazione di calendari e ripartenze dopo la pausa estiva!

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK