Manfredonia II Festival PRIMA I: al plesso Bosco-Volta una giornata davvero speciale

di

Di Barbara Prencipe* – L’I.C. Giordani-De Santis plesso Bosco-Volta, ha avuto il suo Festival conclusivo del laboratorio di psicomotricità negli scorsi giorni al quale hanno partecipato tutti i bambini di 3 anni.

Il nostro obiettivo principale è stato quello di mostrare ai genitori tutto ciò che i bambini hanno imparato durante l’anno, eseguendo la tipica lezione di sempre. Abbiamo iniziato con il riscaldamento, camminare, correre, saltare e in seguito abbiamo mostrato tutte le andature degli animali studiati insieme in questi mesi, in particolare ci siamo soffermati sul gatto. Su quest’ultimo ho fatto eseguire ai bambini il percorso fatto di vari attrezzi come bastoni, coni, mattoncini, ecc… prima un bambino alla volta e poi tutti insieme.

Una cosa in particolare mi ha stupito. Tutti hanno lavorato bene ma soprattutto un bambino mi ha lasciato senza parole. Lui è un bambino “speciale”, all’inizio del mio percorso non era neanche nell’elenco degli iscritti ma la sua maestra ha fatto di tutto per inserirlo, e ha fatto bene. Durante gli incontri precedenti non riusciva mai a resistere per più di mezz’ora tranquillo con gli amichetti, correva, non eseguiva i comandi, andava per conto suo, e si agitava molto. Ma quel giorno, qualcosa è cambiato. Era lì seduto con tutti gli altri, tranquillo e sereno, ha eseguito perfettamente tutti gli esercizi e i giochi che bisognava eseguire. Soprattutto durante il percorso, lui, da solo l’ha eseguito e quando ha terminato si è alzato ed è andato a sedersi accanto ai suoi compagni, e sereno ha aspettato che tutti finissero il percorso.

Quando invece durante le altre lezioni non riusciva mai ad attendere tranquillo, ma era sempre molto agitato. Una cosa che non aveva mai fatto e che mi ha emozionato tanto, è stata quando io ho dato il comando di prendere i cerchi e di consegnarli a me, lui ha preso un cerchio e consegnandomelo, mi ha chiamata, esclamando il mio nome. Questo mostra come la psicomotricità non porta a sviluppare solo capacità motorie, ma anche cognitive, in quanto le due cose sono collegate tra loro.

*Operatrice “Psicomotricità” – Ass. Stelle Della Daunia Manfredonia

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK