Crotone, grande partecipazione al seminario formativo su bambini e nuove tecnologie – VIDEO

di

Grande successo e partecipazione per il seminario formativo “La gestione delle emozioni nel nativo digitale” organizzato nell’ambito delle attività del progetto PRIMA I a Crotone e aperto a genitori, insegnanti, assistenti sociali e comunità educante in generale.

Dopo i saluti dell’Assessore alle Politiche Sociali del Comune di Crotone, Alessia Romano (che ha enfatizzato l’importanza del progetto PRIMA I sul territorio amministrato, valorizzando le azioni che portano al rilancio della “comunità educante” e chiamando in causa direttamente, come attori attivi, gli adulti in generale, con particolare riferimento ai genitori e agli insegnati oltre che i giovani)  sono intervenuti il Dottor Pasquale Colurcio,Referente Ordas Osservatorio Infanzia e Adolescenza della Calabria; il Dottor Paolo Sesti, psicoterapeuta, e la Dottoressa Paola Carosi, Psicologa e Psicoterapeuta.

Gli esperti citati – moderati da Fabio Riganello della Cooperativa Agorà Kroton Onlus (partner del progetto PRIMA I) – hanno ripercorso l’evoluzione che, negli ultimi anni, hanno avuto le tecnologie e le conseguenti modifiche sui nostri comportamenti (Colurcio); come l’uso e l’abuso di tali strumenti, nel periodo della infanzia e della adolescenza ne compromettono una serie di apprendimenti , con particolare riferimento all’apprendimento emotivo (Sesti) e su quali strumenti usare per arrivare ad un uso consapevole e costruttivo di questi nuovi mezzi comunicativi (Carosi).

Il seminario si è concluso con numerosi interventi dalla platea di partecipanti – soprattutto genitori – che hanno posto domande con l’intento di definire al meglio le difficoltà che si incontrano nella relazione con i figli quando vengono messi davanti a delle regole precise e su quale equilibrio trovare nella gestione delle regole.

IL SERVIZIO TV  SULL’EVENTO REALIZZATO DA RTI CALABRIA

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK