A Sora musica e fantasia per ascoltare e ascoltarsi

di

Di Elena Martelli *-  Amore, musica, fantasia. Queste le parole d’ordine del nostro laboratorio nelle scuole di Sora e Arpino. Amore, musica, fantasia, insieme a ritmo, ascolto, sperimentazione, gioco, coinvolgimento…
In questi primi mesi di laboratorio abbiamo svolto le nostre attività  settimanali nelle classi incontrando tanti bimbi che sono presto diventati nostri compagni di avventura in un percorso all’insegna della loro e nostra fantasia che ci ha fatto viaggiare in luoghi lontani e fatto conoscere personaggi originali animati dalla creatività  di ciascuno, pieni di suoni e musiche.
Lo sviluppo linguistico e ritmico sono stati alla base delle nostre attività dove i bambini sono diventati protagonisti e primi attori in un gioco di interazione e rispetto reciproco.
Sorprendente è stato vedere come sia i più  piccoli, sia i più  grandi si siano lasciati coinvolgere. Molti, dei bambini con qualche tipo di disabilità sono stati catturati dalla magia dei suoni, dalla percezione delle vibrazioni degli strumenti, dalla gioia del canto e del ritmo.
La musica insegna a noi ad ascoltare, e noi insegnamo ai bambini ad ascoltarsi, ad ascoltare i compagni, nella loro  voce, nelle loro emozioni, nella loro unicità. Spesso quando entro in classe i bambini mi travolgono immediatamente con il loro affetto e con i loro racconti, con le novità che li riguardano. Anche molti dei più  timidi ultimamente mi raggiungono e con gli occhi grandi fissi nei miei mi raccontano un sacco di cose. Io non perdo il loro preziosissimo sguardo e li ascolto con gioia, osservando quasi incantata la loro unicità  e la loro bellezza interiore.
Un bambino che sa ascoltare e si sente ascoltato è un bambino che può dialogare e confrontarsi, mettersi in gioco e sentirsi protetto. Oggi può  essere un bambino più  felice, domani sarà  un adulto più consapevole di sé e più  attento agli altri.
Il progetto PRIMA I sta dando una grande opportunità  a tanti bambini. In questo percorso poliedrico noi opertori facciamo tesoro di ogni spunto e input dei bambini per incontrarli in un dialogo quanto più  costruttivo e tessere per loro le attività e gli approcci più  adatti.
*Operatrice del laboratorio di Musicoterapia a Sora

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK