P.R.I.M.A. I., oltre mille bambini coinvolti nel territorio di Crotone – Comunicato stampa

di

Sono oltre mille i bambini coinvolti dal progetto nazionale “P.R.I.M.A. I.” (Promuovere Risorse per l’infanzia Mediante Approcci Innovativi) – selezionato da impresa sociale “Con i Bambini”, nell’ambito del Fondo a contrasto della povertà educativa minorile – nel solo territorio di Crotone.  Si tratta di un’iniziativa ambiziosa che ha preso avvio negli scorsi mesi e che si pone come obiettivo il contrasto della povertà educativa minorile, attraverso una serie di attività concrete realizzate su tre regioni diverse ma che condividono le stesse problematiche sociali, oltre alla carenza di servizi dedicati a famiglie e bambini. E lo farà attraverso una rete composta da 10 scuole, 15 associazioni e 7 enti pubblici, coordinati da un soggetto capofila: la Cooperativa Santa Chiara di Manfredonia.

Sul territorio di Crotone l’elenco dei partner è molto vasto. In prima fila a sostegno di questo obiettivo così importante il Comune che, insieme alla Regione Calabria – Dipartimento Turismo, Beni culturali e Istruzione, ha sposato la mission del progetto in qualità di ente pubblico che ha a cuore il benessere dei cittadini.

Si interviene, e finalmente, in un settore particolarmente fragile, quello dei bambini della Scuola dell’Infanzia, che nella nostra realtà territoriale, in assenza di un contesto familiare abbiente e sensibile allo sviluppo delle capacità di apprendimento, sono spesso destinati a carriere scolastiche caratterizzate dallo scarso profitto, dalla dispersione o dagli abbandoni. – ha dichiarato il vicesindaco, nonché assessora alla Cultura del Comune di Crotone, Antonella CosentinoL’Amministrazione comunale si è impegnata fin dalla prima pubblicazione del bando, riuscendovi, per realizzare occasioni reali di partecipazione attiva e di pari opportunità tali da  offrire ai bambini di Crotone quei percorsi utili a contrastare la povertà educativa e a garantire a tutti quel successo formativo che è condizione prima di esercizio di libertà.”

LE SCUOLE DELLA RETE E LE ATTIVITA’  – Le scuole che hanno aderito alla rete di P.R.I.M.A. I., invece, sono: l’Istituto comprensivo “Papanice”, l’IC M. G. Cutuli, l’IC “Alcmeone” e l’I.C. “A. Rosmini” che al momento stanno ospitando alcune delle attività previste dal progetto stesso.

Nelle suddette scuole, infatti, sono partite diverse attività in orario curriculare ed extracurriculare, tra cui i laboratori per bambini fino ai sei anni di età di Psicomotricità, Creatività digitale, Teatro- spazio delle Emozioni e Musicoterapia. Inoltre è stato attivato lo sportello di ascolto per genitori e insegnanti e, nel mese di settembre, con la ripresa dell’attività scolastica, partiranno anche i corsi di formazione per docenti e genitori e servizi di pre-post scuola.

LE ASSOCIAZIONI PARTNER DEL PROGETTO A CROTONE – Le associazioni coinvolte nel percorso a contrasto della povertà educativa minorile ideato dal progetto nazionale P.R.I.M.A. I sono: la cooperativa “Agorà Kroton”, “Noemi” società cooperativa sociale e l’associazione  “Teatro della Maruca” che gestiscono, attraverso professionisti ed operatori, servizi e attività pensati per bambini, scuole e famiglie.

Sarà un percorso lungo 42 mesi che promette ricadute reali e d’impatto per limitare il fenomeno, ormai sempre più diffuso, della povertà educativa minorile che, come spiegato dal responsabile Programma di “P.R.I.M.A. I.” : “non è un fenomeno che riguarda solo famiglie in situazione di disagio economico. Lavoreremo per dare ad ogni bambino le stesse possibilità. Il progetto persegue l’obiettivo di potenziare i servizi educativi offerti dalle scuole, aumentando l’accessibilità alle offerte culturali ed educative. Faremo attività a sostegno della genitorialità, ed aiuteremo i genitori in gravi difficoltà economiche con i “Voucher Famiglia”. Parte fondamentale del progetto P.R.I.M.A I sarà anche il coinvolgimento della comunità educante.”.

 

 

 Il progetto è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016, è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD www.conibambini.org

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

PRIMA I, ripartenze ai tempi del Covid-19: dalle difficoltà nascono nuove opportunità

di

PRIMA I cambia pelle ma non obiettivi. Sapevamo che non sarebbe stata una facile ripartenza per le attività del progetto che nascono...

Sportello di ascolto, ripartono le attività a Crotone: il calendario degli incontri nelle scuole partner

di

Stanno ripartendo in questi giorni, dopo la pausa estiva e il fermo dell’attività didattica delle scuole, alcune delle attività dedicate a genitori,...

A Crotone il secondo appuntamento con il tavolo di coprogettazione di PRIMA I

di

COMUNICATO STAMPA – Nuovo appuntamento del tavolo di coprogettazione avviato dal progetto PRIMA I, selezionato da impresa sociale Con i bambini nell’ambito...