Dal teatro alla conoscenza di sè: “A piccoli passi nasceranno tesori” – La testimonianza di Sara Paone (associazione Teatro Labrys)

di

Cosa regalano i laboratori del progetto P.R.I.M.A. I. ai bambini che li frequentano? Come possono contrastare la povertà educativa? Quali le emozioni provate da piccoli ed operatori? Questa bellissima testimonianza di Sara Paone dell’associazione “Teatro Labrys” di Frosinone ci fa capire qualcosa in più….

Quando arrivo con il mio zainetto i bambini mi guardano subito incuriositi accogliendomi calorosamente. “Cosa hai lì dentro, una palla, un leone, che storia ci racconterai oggi?” 
Siamo in una società dove questo non accade più, l’aprirsi alle emozioni tramite un racconto animato, che non sia uno schermo ma la tua anima che cerca di interagire con il suo io, messo a nudo, attraverso il gioco e una lettura . Al giorno d’oggi ci si sorprende più per questo, nell’avere o nel cercare di avere un rapporto reale con chi si ha davanti. 
Il bambino ne rimane intimorito ma poi straordinariamente già dal momento che ti mostri, lui ti guarda, spalanca gli occhi emozionato, fa fatica si , ma riconosce subito in te qualcosa di speciale . Riconosce che appena entrata da quella porta gli starai per donare Il tuo tempo , nella maniera più fantastica , autentica , intima ed innocente che puoi . Attraverso il teatro, attraverso te e lui , nient’altro.

Compito non semplice quello di farsi ascoltare e di mostrarsi ai propri compagni per come si è dentro. A piccoli passi nasceranno dei tesori. Questo il primo obiettivo del mio lavoro, questa una delle ricchezze più grandi che si possono dare….
Sara Paone – operatrice laboratori teatrali presso le scuole dell’Infanzia di Fontana Liri e Santopadre (plessi dell’Ic Marco Tullio Cicerone – Arpino – Fontana Liri – Santopadre) 

 

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK