A Scuola di inclusione, laboratori a cura dell’associazione IL CANNOCCHIALE – Prima Fase

di

Nell’ambito del progetto #presidieducativilucani, l’associazione “Il Cannocchiale” ha organizzato e realizzato i laboratori scolastici sull’inclusione, all’interno dell’Istituto Comprensivo “A. Busciolano” di Potenza.

Gli alunni, compresi nella fascia d’età tra i 6 e i 10 anni, sono stati coinvolti in laboratori culturali, che, inizialmente, hanno unito la scoperta delle parole greco-romane ai problemi sociali del nostro tempo. Le esperte del Cannocchiale hanno invitato i piccoli esploratori a riflettere, attraverso gli “occhi di un bambino”, su cosa significhi includere ed escludere, cosa sia l’empatia e in che modo può aiutarci ad avvicinarci al compagno di classe, utilizzando giochi di parole, storie e filastrocche, role playing e un pizzico di filosofia.

Per consentire agli alunni di avvicinarsi a questi temi, si sono attuate strategie didattico-educative riguardanti innanzitutto la realtà vissuta dai bambini. Bisognava introdurre il problema dell’accettazione dell’altro, dell’ascolto, del rispetto reciproco, non sono nelle classi, ma anche nelle case dei bambini, nelle situazioni che hanno vissuto e sperimentato.

I risultati delle attività proposte sono stati davvero sorprendenti: si è riscontrato in generale una difficoltà dei bambini a parlare di se stessi e delle proprie emozioni; alcuni alunni hanno mostrato reali disagi nelle relazioni sociali ed emotive e resistenza ad accettare le regole della classe o del gioco; spesso si è avvertita anche l’incapacità di ascoltare davvero le opinioni dei compagni o delle insegnanti. Tuttavia, tali considerazioni hanno potenziato la volontà dei partecipanti al progetto di fondare una comunità educante, per permettere ai bambini, fin dalle prime esperienze scolastiche, di costruire se stessi, di avere strumenti e occasioni adeguati per sperimentare ed esprimere i propri bisogni, i propri desideri e le proprie potenzialità.

In fondo sono i bambini lo specchio e le speranze della società futura, per questo è essenziale investire sulla loro educazione ed istruzione con tutti i mezzi offerti dalla comunità fin dai primi anni della scuola primaria.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Giovannino di Luciana Mancuso – Centro Anch’Io

di

“PER INSEGNARE IL LATINO A GIOVANNINO NON BASTA CONOSCERE IL LATINO, BISOGNA SOPRATTUTTO CONOSCERE GIOVANNINO” Questa frase del famoso filosofo Jean Jacques...

CONTRASTARE LA POVERTÀ EDUCATIVA

di

CONVEGNO DI PRESENTAZIONE DEI PRIMI RISULTATI DEL PROGETTO  Martedì 17 dicembre dalle 9.00 alle 13.00 presso la Sala A del palazzo del...

TAPPA 2: GRANDI EMOZIONE NEL LABORATORIO DI SCRITTURA CREATIVA E DIGITALE

di

Il viaggio di Valentina, la reporter del nostro progetto, sta prendendo forma. Eccola in volo sulla sua leggera mongolfiera. Dalla questa posizione...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK