PARI&DISPARI_progetto in sintesi

di

Partenariato e localizzazione

Totale 52 partner in Provincia di Cuneo
Cooperative sociali 10
Cooperative di produzione lavoro 2
Istituti comprensivi 19
Associazioni 9
Altre realtà del territorio 7
Consorzi socio assistenziali 4
Ente profit 1
Totale partner 52

Obiettivi del progetto

  • promuovere interventi di contrasto alle povertà educative dei bambini, agendo sull’interruzione della trasmissione inter-generazionale e sull’attivazione della comunità educante. La situazione sociale della Provincia presenta evidenti divari tra i bambini, che tendono a riproporre le carenze socio-economiche e culturali delle famiglie e dei contesti di provenienza.

Il progetto agisce su differenti fronti e target:

  • empowerment dei bambini (rinforzo delle competenze trasversali, cognitive e non)
  • creazione di narrazioni “inclusive”
  • capacitazione degli adulti (genitori, insegnanti, operatori)
  • attivazione dell’intera comunità educante (scuola, terzo settore, agenzie educative e sociali, cittadinanza)
  • integrazione sociale dei bambini in condizioni di povertà educativa (a partire da una logica di pari opportunità).

Destinatari

  • 5.788 bambini delle Scuole Primarie
  • 2.850 studenti delle classi prime Secondarie 1° grado
  • 340 docenti
  • 50 educatori
  • 4.000 genitori

Azioni

  • Bambini forti: Laboratori socio-affettivi, laboratori di story telling, laboratori di media education, attività con metodo mindlab
  • Docenti e operatori in forma: percorsi formativi per docenti e operatori su competenze digitali, accompagnamento B.E.S., didattica inclusiva, educazione finanziaria
  • Fare sistema: azione di coordinamento di quadrante e tra i quattro poli territoriali che compongono la Provincia di Cuneo
  • Fuori classe: gruppi di studio per bambini con BES / laboratori di robotica
  • Genitori educanti: incontri con genitori per il rafforzamento delle competenze genitoriali, gruppi di riflessione, tutoraggio nuclei fragili
  • I Care: Tutoraggio educativo ed erogazione di bonus per lo svolgimento di attività extrascolastiche
  • Tienimi per mano: azioni di supporto alle transizioni tra i diversi ordini di scuola, laboratori di ambientamento e passaggio alla «Scuola Media»
  • Una scuola condivisa: azioni finalizzate alla riscrittura del patto educativo e al rafforzamento delle relazioni tra scuola e territori
  • L’Auriga: coordinamento generale del progetto
  • Hermes: Attività di comunicazione, incontri territoriali di sensibilizzazione
  • Lasciare il segno: valutazione di impatto

Approccio metodologico

  • Empowerment dei bambini – «bambini forti»
  • Educazione al talento e alla scoperta di sé
  • Pari opportunità – interventi compensativi – e universalità
  • Protagonismo dei genitori
  • Investimento sulla comunità educante favorendo l’interazione fra le diverse figure adulte (genitori, insegnanti, educatori, assistenti sociali)
  • Apporto educativo e critico delle nuove tecnologie
  • Networking interno ed esterno al partenariato

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK