Ecco le azioni del progetto: 6_Bambini forti

di

BAMBINI FORTI

Azione dedicata al rafforzamento delle competenze cognitive, emotive e trasversali dei bambini nei contesti classe dei 19 Istituti partner. Per la rilevanza universale che riveste, tale azione verrà valutata (rif. a LASCIARE IL SEGNO) ed è organizzata in modo progressivo sulle stesse classi (3 classi IV Primarie nel primo anno di progetto, che diventano poi classi V nel secondo anno, per ogni Istituto partner):

1^ ANNUALITA’ – classi IV 2^ ANNUALITA’ – classi V
Laboratori socio-affettivi di gestione ed espressione delle emozioni a rinforzo delle competenze relazionali, co-condotti da educatori e tecnici teatrali e circensi. 6 incontri per classe. Tale percorso permette ai bambini di vivere il contesto classe come spazio di sperimentazione di relazioni “vive”, in cui imparare a stare nella diversità, migliorando il clima di classe e l’inclusione di tutti.  
Laboratori di auto-narrazione (orale, scritta, multimediale) per ricostruire storie personali, famigliari e di contesto di appartenenza – a cura dei docenti formati. N° incontri da definire. Il laboratorio permette a tutti i bambini di presentare sé e il proprio contesto di vita attraverso la propria voce. L’ascolto poi delle auto-narrazioni, permette una conoscenza più profonda e meno stereotipata dei compagni di classe valorizzandone la storia e l’espressione davanti ai coetanei.  
  Laboratori di sviluppo delle competenze digitali, legate all’utilizzo critico di media a partire dai “consumi” più diffusi fra i bambini (video-giochi, you-tube, musically), a cura degli operatori formati. 4 incontri per classe. Il laboratorio intende problematizzare ciò che sta diventando “automatico” per le nuove generazioni in crescita, aiutandole a strutturare anticorpi e domande utili per “navigare e comunicare” in modo consapevole.
  Percorsi di orientamento precoce e avvicinamento ai mestieri (rif. a TIENIMI PER MANO)

 

I laboratori di auto-narrazione e di sviluppo delle competenze digitali verranno realizzati successivamente alla formazione di Media Education rivolta ai docenti delle classi IV delle Scuole partner e agli operatori referenti delle cooperative (rif. a OPERATORI E DOCENTI IN FORMA).

Parallelamente, verranno coinvolte “verticalmente” 20 sezioni (dalle classi prime alle classi quinte), indicativamente in 10 Istituti partner, nell’attivazione del metodo Mind Lab, che ha come obiettivo lo sviluppo delle competenze trasversali (cognitive, problem solving, pensiero creativo, collaborazione, autovalutazione, gestione delle emozioni, ecc.) attraverso il gioco. Ogni scuola avrà a disposizione un laboratorio didattico con giochi di pensiero, strumenti audiovisivi interattivi per LIM, guide docenti, libri studenti, accessori e quaderni per i bambini (per maggiori dettagli si rimanda alla scheda allegata).

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK