Giugno 2019 | parte la formazione di Media Education con il CREMIT

di

Media education a cura di Università Cattolica di Milano CREMIT

La formazione si struttura su due assi strategici: la Peer&Media Education che si fonda su logiche partecipative, inclusive e creative tipiche dei media contemporanei, in una prospettiva di cittadinanza attiva e responsabile; il Digital Storytelling che permette di sviluppare competenze tecnologiche, narrative, creative, distributive e sociali, funzionali ad incrementare la capacità di esprimere un proprio sguardo. Il percorso formativo prevede:

  1. un allineamento generale, in 2 sedi territoriali, cui partecipano gli operatori e gli insegnanti che lavoreranno nelle classi coinvolte su alcuni aspetti chiave: Peer&Media Education, Tecnologie di comunità, Cyberstupidity e saggezza digitale, Digital Storytelling in una logica di sviluppo di comunità, Documentazione partecipativa e cross-mediale
  2. tutoring e coaching a distanza lungo tutto l’anno per ciascun quadrante, con l’inclusione di  sessioni di webinar e skype da replicare sui vari staff territoriali;
  3. supervisione in presenza (con 2 formatori) per lo staff di ciascun territorio

Il primo incontro (nelle sedi di Savigliano il 10 giugno e a Cuneo il 13 giugno) è stato curato dal dott. Michele Marangi, che in una giornata carica di spunti e nozioni è riuscito a condurre insegnanti e educatori nel mondo dei media.

“Sono un Media Educator che progetta e conduce percorsi formativi sull’uso dei media in ambito pedagogico, sociale, sanitario e culturale.

Faccio parte del Cremit dal 2016, sono docente a contratto di Tecnologie dell’Istruzione e dell’Apprendimento presso Scienze della Formazione all’Università Cattolica di Milano.
Dal 2003 insegno Media e Intercultura presso il Master in Competenze Interculturali dell’Università Cattolica di Milano. Tra il 2003 e il 2006 sono stato docente a contratto in Didattica del cinema presso il DAMS dell’Università di Torino e tra il 2008 e il 2014 ho insegnato Formati dei media contemporanei nel Master per Management della produzione e della distribuzione audiovisiva e cross mediale, promosso dal Dipartimento di Management dell’Università di Torino.
Dal 2000 sono consulente dell’ASL CN2 di Alba-Bra (CN), supervisore e formatore del Progetto Steadycam, che propone interventi pedagogici e formativi sul rapporto tra media e promozione della salute.
Tra il 2012 e il 2015 sono stato consulente e docente dell’International Training Center dell’ILO (Organizzazione Internazionale del Lavoro delle Nazioni Unite) nei percorsi formativi sulla comunicazione efficace in ambito preventivo.”

Read more at http://www.cremit.it/michele-marranci/#vqkFSl1bXoTm5lkJ.99

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK