Venerdì 11 Gennaio 2019 | prende il via Pari e Dispari a Cuneo

di

Venerdì 11 gennaio a Cuneo prende il via Pari e Dispari – interventi e metodi per una comunità inclusiva, un progetto selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e presentato dalla Cooperativa Sociale Emmanuele, in collaborazione con 51 partner.
L’incontro si terrà presso la Sala Barbero in Via Schiaparelli 11 a Cuneo, gentilmente concessa dall’Istituto Comprensivo Via Sobrero. La sfida del progetto è di promuovere pari opportunità nell’infanzia a partire dalla valorizzazione della diversità di ogni bambina e bambino, in quanto risorsa fondamentale per l’apprendimento, la crescita e la riuscita personale.
“Il nome Pari e Dispari rimanda alle disuguaglianze sociali, economiche e culturali che i bambini e le loro famiglie vivono – spiega Enrico Santero, coordinatore del progetto – e all’urgenza di agire, come comunità educante, per interrompere la trasmissione inter-generazionale delle povertà. L’accento è sulla congiunzione e, sull’integrazione dei “dispari”, ovvero dei bambini in condizione di povertà educativa, sotto qualunque forma essa si manifesti”.
La povertà educativa presenta infatti una matrice multidimensionale – economica, culturale, relazionale, sociale – che Pari e Dispari vuole “aggredire” coinvolgendo e rinforzando tutti i soggetti implicati nei processi educativi, in primis i bambini e gli adulti significativi che li accompagnano, genitori, insegnanti ed educatori.
Protagonisti della sperimentazione sono quattro territori della Provincia, il cuneese, il monregalese, l’albese e l’area del Monviso, con le rispettive Cooperative Sociali, Istituti Comprensivi, Enti formativi, Associazioni teatrali e di volontariato, Consorzi di servizi socio assistenziali, con il supporto dell’Università Cattolica del Sacro Cuore e di Mind Lab Italia.
L’incontro di avvio progetto prevede una prima parte di conferenza aperta al pubblico, in cui verranno presentate le finalità e le azioni all’interno della comune cornice di senso costruita dalla rete di partner. Dopo le 16 l’incontro è dedicato agli attori coinvolti nel progetto per definire le prossime tappe.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK