Vela e Ai.Bi. incontrano i docenti: vizi e virtù della didattica online

di

Appuntamento con il primo incontro venerdì 9 alle ore 16 con 12 docenti delle scuole partner del progetto “Panthakù. Educare dappertutto”

 

Un percorso di riflessione con 12 docenti delle 4 scuole coinvolte nel progetto con Ai.Bi. capofila “Panthakù. Educare dappettutto”, selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile.

Ad inaugurarlo, venerdì 9 alle 16, saranno Antonella Spadafora, referente Ai.Bi. Amici dei Bambini Campania e Project Manager, Marta Peruzzini dell’associazione Vela e Maria Vittoria Lanzara esperta incaricata da Ai.Bi. per le attività con i docenti. Le formatrici incontreranno virtualmente la platea dei professori delle scuole coinvolte nel progetto (Calcedonia e Montalcini di Salerno, Principe di Piemonte di Santa Maria Capua Vetere e Denza di Castellammare di Stabia).

“Avremo quattro appuntamenti – anticipa Marta Peruzzini – che serviranno a proseguire i corsi di formazione che, pre Covid, avevamo avviato in presenza. E’ un modo per non spezzare il filo di fiducia ed esperienza finora costuito, che si articolerà attraverso il confronto con le diverse esperienze di resilienza lavorativa”.

E proprio resilienza è la parola chiave attraverso la quale le due formatrici, incontro dopo incontro, inviteranno i docenti a raccontarsi, a snocciolare le difficoltà che hanno incontrato da quando sono stati costretti a reinventare un nuovo modo di insegnare attraverso le piattaforme digitali e ad individuare i punti di forza che questa emergenza ha fatto comunque emergere, che potranno fornire un supporto prezioso anche per il futuro.

Stando infatti al report dal titolo Emotion Revolution: Emozioni e Didattica a Distanza durante l’emergenza Covid-19, realizzato da Microsoft Italia in collaborazione con PerLAB e Wattajob, il 70% dei docenti ha dichiarato un miglioramento significativo nel proprio rapporto con la tecnologia, il che ha generato benefici nello svolgimento della professione. L’utilizzo di strumenti digitali ha reso i docenti più motivati (17%), più concentrati (9%) e più soddisfatti in generale del loro lavoro (9%). Anche a livello di pianificazione della didattica e di ottimizzazione dei tempi e costi si nota un miglioramento, rispettivamente del 10% e 9%. Solo il 14% degli insegnanti ha incontrato invece difficoltà a coinvolgere in modo efficace gli studenti durante la lezione.

Naturalmente i problemi non sono mancati. Ed è anche su questi che si concentrerà l’attenzione delle formatrici per aiutare il corpo docente a fare tesoro di una lezione che li ha visti, insieme ai loro alunni, protagonisti di una vera e propria rivoluzione.

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Grazie alla webradio di Panthakù mia figlia Giorgia ha imparato a rispettare gli impegni

di

Morena Scutaro: i ragazzi si sono incontrati on line ogni settimana per programmare servizi e interviste   Una delle sue principali preoccupazioni...

Angela racconta la sua esperienza con Panthakù, pronta a ricominciare..a distanza

di

Una dama, con una piuma tra i capelli e un filo di perle al collo, si mette il rossetto ammirando la sua...

Scrub, make up e pizza: Filomena affronta la pandemia con l’aiuto di Panthakù

di

Promossi a pieni voti i laboratori Panthakù realizzati dalla CNA Campania Nord con gli alunni dell’IC Denza di Castellammare di Stabia  ...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK