Limitare l’uso degli smartphone ai ragazzi? Potenziali e rischi del digitale a OrCoRadio

di

Oggi i bambini hanno spesso il telefono dei genitori tra le mani: lo si dà ad un bambino di 3 anni per tenerlo impegnato, magari in attesa di un appuntamento o al ristorante,  poi quando cresce, prima ancora dei 10 anni, per essere sicuri di poterlo raggiungere in ogni momento.

Il lockdown poi ha avuto l’effetto “tana libera tutti” per l’uso di dispositivi elettronici: per seguire la didattica a distanza, le restrizioni che i genitori avevano imposto su cellulare e altri dispositivi per molti bambini e bambine si sono dovute allentare. A scuola negli anni passati vigeva il divieto assoluto di usare il cellulare, ora tutto di un tratto senza cellulare non si poteva partecipare all’esperienza scolastica.

Ma oggi, per i ragazzi ed anche per gli adulti, lo smartphone è il primo canale di accesso a internet, sinonimo anche di social network. Oltre a Facebook e Instagram, adesso esiste anche TikTok. Quali sono gli strumenti che possono utilizzare genitori e insegnanti per apporre un controllo sull’uso di internet da parte dei ragazzi?

Tra esigenze di distrazione, e preoccupazioni di genitori e insegnanti, nella puntata del 2 ottobre su OrCoRadio con il Dirigente Scolastico della scuola media Baldassarre di Trani Marco Galiano cerchiamo di capire cosa significa nelle mani di un figlio o una figlia un tablet o un cellulare, i potenziali e i possibili rischi. Ascolta il podcast, che sarà online a partire dalle 18 su Spreaker e su Facebook

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK