Campo estivo “Nuove parole per stare Insieme”.  No Neet comunità di Capodarco Teverola. 29 giugno  – 24 luglio

di

Gli educatori della comunità di Capodarco Teverola dopo il periodo di lock down , hanno rilevato come bisogno   emerso dai ragazzini e dalle loro famiglie  già di fatto  seguite,  nel  trascorso periodo,  – ma con modalità  non certo congeniali alla dimensione relazionale, – di   trascorrere un significativo  tempo insieme .

Il campo si svolgerà dal 29 giugno al 24 luglio, presso un centro balneare  locale ed avrà come titolo  “Nuove parole per stare insieme”.  I ragazzini coinvolti saranno circa 60 distribuiti in quattro settimane con gruppi da 30 le prime due e, da 15 le altre due settimane. I ragazzi del gruppo, già seguiti durante l’anno, parteciperanno per due settimane. Il campo si svolgerà tra azioni di recupero scolastico attraverso   laboratori didattici, ed  azioni miranti al supporto psicologico, con attività adatte all’età,  a quest’ultimo momento sarà dedicato una parte importante della giornata.

Perché questo titolo? Perché dobbiamo dare un nome a quanto di straordinario è accaduto, non possiamo “metterci subito gli abiti della festa”. Abbiamo il dovere come educatori di stare accanto  ai ragazzi. Ci sono nuove parole che sono entrate nel nostro bagaglio lessicale ,  le dobbiamo sedimentare   soprattutto  sul piano emotivo   e, parole già conosciute   le quali dovranno essere  rideclinate   emotivamente. Il tutto sarà svolto con il coinvolgimento di  varie competenze interne  ed esterne al gruppo: docenti delle scuole coinvolti durante l’anno, il pediatra di base della casa famiglia, il dirigente scolastico, il vescovo della diocesi dove insiste la comunità, ognuno   con il compito di  spiegare e risignificare parole. Per la partecipazione  dei  ragazzi  esterni al gruppo, si è chiesto la collaborazione ai servizi sociali del territorio. Unico è lo slogan “ perché i  bambini ci riguardano. Sempre!.”

Regioni

Ti potrebbe interessare

Al via il progetto NO NEET – “il principale problema che ha la scuola sono i ragazzi che perde”

di

Il 13 ottobre 2018 è iniziato ufficialmente il progetto NO NEET – ” il principale problema che ha la scuola sono i...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK