NEST….per crescere insieme.

di

OLYMPUS DIGITAL CAMERA

L’Hub Nest Bari dispone e offre un Servizio Educativo di Custodia (Sec) rivolto a bambini di età compresa fra 0 e 36 mesi. La partecipazione delle famiglie è elemento centrale del progetto: accogliere un bambino in un servizio educativo per la prima infanzia significa accogliere tutta la sua famiglia.

Le strategie di rapporto fra nido e casa, volte a modulare una gradualità di separazione del bambino dal proprio ambiente richiedono tempo e attenzione. I principali processi di coinvolgimento delle famiglie mirano, infatti, a curare tutti gli aspetti della genitorialità, al fine di renderla quanto più funzionale, responsiva e attenta, permettendo al genitore di vivere il distacco dal proprio figlio con maggiore serenità. Sapere di poter usufruire di un servizio nido in cui il proprio bambino è al sicuro, in un posto accogliente e socializzante, permette al genitore di focalizzarsi su altri obiettivi di vita che la maternità e la paternità possono aver rallentato o ostacolato.

S. è la mamma di G., bambino di due anni. La crescita del bambino è stata seguita esclusivamente da S. in quanto il papà del bambino lavora fuori regione e ciò ha impedito alla mamma di impegnarsi in un lavoro. “Il nido mi ha aiutata a dare un senso ad anni di studio passati tra i libri e mi consente, oltre che di lavorare, di ritagliare ulteriore tempo per completare il percorso universitario. L’assenza di mio marito mi ha costretta a fare delle rinunce professionali. Sebbene occuparmi del mio bambino non sia mai stato un peso ha però rallentato i miei progetti professionali che oggi sto pian piano riprendendo. Sapere che G. trascorre la sua mattina giocando con altri bambini e che svolge ogni giorno attività diverse seguito da personale altamente qualificato mi fa vivere con serenità il momento del distacco e allo stesso tempo mi permette di concentrarmi sul nuovo lavoro e sullo studio. Infatti, ho iniziato da circa un paio di mesi a svolgere servizio presso un ente del Terzo Settore come volontaria di servizio civile conciliando gli orari lavorativi con quelli del nido così da trascorrere il mio tempo libero con G. ed essere di supporto all’economia familiare”.

M., invece, è la mamma di L., bambina di un anno e mezzo, inviataci da un servizio socio-sanitario del territorio con cui Nest è in rete. M. non ha una rete sociale di supporto e di sostegno, quindi il nucleo familiare è abbastanza isolato e non può contare neanche su una rete familiare funzionale. Da ciò consegue che anche la piccola può contare su scarse occasioni di interazione e di crescita al di fuori di quelle fornite dalla coppia genitoriale. Il papà e la mamma della piccola L., molto giovani, dispongono, tuttavia, di strumenti culturali, sociali ed educativi poco funzionali ad una crescita psico-fisica adeguata della piccola. L’equipe di Nest ha rafforzato nella coppia le competenze genitoriali necessarie a favorire la crescita strutturata della bambina, facendo emergere e/o potenziando le risorse e le capacità che la piccola già possiede. Alla coppia, inoltre, sono state presentate e offerte occasioni formative specialistiche (incontro con la nutrizionista, col pediatra, etc.) organizzate all’interno dell’hub con l’obiettivo di sollevarli dal loro senso di inadeguatezza. Questo tipo di intervento ha permesso di costruire con la famiglia una forte alleanza la cui base è rappresentata dal legame di fiducia costruito con gli operatori Nest. L’obiettivo generale è stato quello di costruire attorno al nucleo una rete a maglie strette che lo supportasse evitando l’isolamento e le difficoltà che le insufficienti competenze genitoriali gli avrebbero potuto creare nuocendo così sul benessere della bambina. L’esito di questo intervento è stato immediato come emerge dalle parole della mamma: “L. ha fatto tanti progressi da quando frequenta il SEC. E’ più socievole, più allegra, più curiosa. In breve tempo ha cominciato a gattonare ed ha acquisito la forza di mettersi in piedi. Sono sicura che a breve inizierà a camminare. Io e mio marito seguiamo tutte le iniziative organizzate da Nest e ci sentiamo accettati e sostenuti. Ho fatto amicizia con le altre mamme, è bello non sentirsi più soli! Nest per me rappresenta una nuova famiglia con cui condividere pensieri, chiacchierare e soprattutto scherzare. Siamo giovani, a volte non riusciamo a fare tutto per nostra figlia ma grazie a Nest stiamo imparando a migliorarci”.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK