Scienze, arte e sport nelle scuole nel Tigullio in Liguria grazie a Movi-Menti

di

Crescere bene. Un crescere che non è solo rivolto ai minori, ma alle loro famiglie, alle scuole e alla comunità nel suo complesso. Questa la forza del progetto Movi-menti che opera con energia alla promozione della comunità educante e al rafforzamento delle competenze cognitive e non cognitive dei minori.
In particolare, per la regione Liguria le attività di Movi-menti, coordinate dal Consorzio Tassano Servizi Territoriali insieme alla cooperativa Il Sentiero di Arianna, al Villaggio del Ragazzo e all’associazione Artù stanno operando presso sei Istituti comprensivi del Tigullio, in particolare Santa Margherita Ligure, Chiavari 2, Lavagna, Cogorno, Cicagna e Valli e Carasco. Quarantasei sono i laboratori sportivi e quelli legati alle materie artistico-scientifiche attivati sin ora nelle scuole per i più di mille studenti coinvolti dai propri insegnanti.

Una ricca offerta formativa.

L’offerta formativa sta infatti offrendo stimolanti opportunità di crescita attraverso la partecipazione a nuove e insolite esperienze incentrate sull’apprendimento cooperativo e sul problem solving collaborativo che Stefano Aliquò, referente del progetto per la Liguria, definisce “nella capacità di un individuo di impegnarsi efficacemente in un processo in cui due o più soggetti tentano di risolvere un problema condividendo la comprensione e gli sforzi necessari per arrivare a una soluzione e mettendo insieme le loro conoscenze, abilità e sforzi per raggiungere quella soluzione”.

Gli studenti si stanno così cimentando nella pratica di sport alternativi quali lo scherma, il tiro con l’arco e il tennis tavolo, attività queste spesso considerate dalle famiglie come costose ed elitarie o oscurate dalla scena degli sport più classici e comuni.
Attività scientifiche o legate alla tecnologia e ai media come la robotica educativa in cui i ragazzi possono progettare e costruire robot animati, radio, giornalismo e fotografia per apprendere competenze nel campo dell’analisi dei media e attività di biologia per conoscere il paesaggio e le piante del proprio territorio.

Musica e teatro per educare i ragazzi alla comunicazione emotiva. Laboratori di mosaico che ben miscelano l’arte con le scienze. Laboratori di ceramica e cavierdage metodo di scrittura poetica che aiuta a creare poesie e pensieri attraverso un processo ben definito, non partendo da una pagina bianca ma da testi già scritti e rafforzati dalla bellezza di poter manipolare e creare con l’argilla.
Sessioni di Philosophy for Children  capaci di porre i giovani dinanzi ad una realtà: costituire loro stessi una comunità di ricerca la quale, per essere tale necessita di essere altresì filosofica, ovvero a disposizione di tutti. In questo modo gli studenti possono diventare parte attiva di un unico sistema, riflettere su temi verso i quali, forse non si sarebbe mai realizzato lo slancio di un l

oro. Indagare dunque svolge un ruolo fondamentale e la comunità di ricerca si delinea come un potente supporto di questo processo esplorativo.

Progetti che sanno osare!

La scuola, nel Tigullio, con il progetto Movi-menti e i suoi laboratori, diventa così luogo in cui praticare il benessere collettivo della comunità e attivare i futuri cittadini di uno dei territori più “vecchi” d’Europa.

Sostenere i bambini perché possano dare una spinta alla comunità, diventando i protagonisti di proposte di crescita ed esperienze all’interno della propria famiglia. Osare si può! Cambiare anche!”

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK