Forum territoriale: IIS N. Pellegrini di Sassari

di

Si è svolto venerdì 13 novembre, dalle 11.00 alle 13.00, il Forum Territoriali Online a Sassari del progetto Lost in Education.

Il forum ha coinvolto, tramite portavoce, i 75 studenti della scuola IIS N. Pellegrini di Sassari che hanno partecipato ai laboratori per la costruzione della Comunità Educante.

 

Moderatore del forum Mauro Solinas, docente referente del progetto per la scuola partner.

Tra i partecipanti all’evento il Dirigete scolastico Paolo Acone, la Presidente del Comitato provinciale UNICEF di Sassari Maria Grazia Sanna, il Presidente nazionale di Arciragazzi Camillo Cantelli e la Garante Infanzia e Adolescenza della Regione Sardegna Grazia Maria De Matteis.

Sono intervenuti, come studenti portavoce, Giovanni Zinchiri e Lucia Sanna, Virginia Meo (Project Manager UNICEF Italia), Valentina Sias (Community Manager Sardegna UNICEF Italia), Rosanna Arru (Ass. alle Politiche educative, giovanili, sportive e politiche culturali del Comune di Sassari), Antonello Sassu (Ass. ai Servizi Sociali del Comune di Sassari), Bachir Dettori (Bar Mirage di Osilo), Gianfranco Ghiani (Protezione Civile di Usini), Salvatore Barra (ASD Ippica Saccargia), Paola Grimaldi (CCIAA di Sassari), Francesco Cocco (ASPAL Sassari), Paolo Moser (ANPAL Servizi Sardegna), Luisa Pandolfi (DISSUF- Università di Sassari).

 

Riportiamo alcune riflessioni presentate dagli studenti:

Attraverso il lavoro per la costruzione della nostra mappa della Comunità Educante, abbiamo individuato alcune criticità relative al nostro territorio.

In molti paesi non ci sono luoghi dove noi giovani possiamo fare attività sportive, ricreative, di aggregazione, ecc… ed è importante pensare a nuovi spazi costruiti coinvolgendoci.

In generale troviamo inutili e noiose alcune iniziative, abbiamo le nostre passioni ma spesso ci dobbiamo auto organizzare per portarle avanti.

(Giovanni Zinchiri – Studente ITA 3 B Trasformazione)

 

Abbiamo valutato come prioritario avere più tempo per stare con la nostra famiglia e con i nostri amici. Anche se l’idea degli adulti è che noi vogliamo stare sempre connessi, se ci mettete davanti ad una scelta di priorità sappiamo fare le nostre valutazioni, spesso ci sottovalutate.

Stare con i nostri amici è importante, ma abbiamo bisogno di luoghi di ritrovo e di spazi pensati per noi giovani.

(Lucia Sanna – Studentessa ITA 3 Gestione)

 

Regioni

Ti potrebbe interessare

Iniziate le attività di progetto a Sassari

di

Il 15 maggio, presso l’Aula Magna della scuola, gli studenti e le studentesse del IIS Pellegrini di Sassari, IPIA e ITA, hanno...

Webinar 2 luglio ore 9:30 – Ritrovarsi nella comunità educante – L’esperienza del progetto Lost in Education per il post emergenza

di

Durante l’emergenza coronavirus, la didattica a distanza ha avuto un forte impatto sulle disuguaglianze educative. Il rischio è l’aumento di un divario...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK