Libera il Futuro Festival: tra conoscenza, socialità e partecipazione

di

Vi abbiamo già accennato che per la conclusione del progetto #LiberailFuturo Arciragazzi Roma, capofila del progetto e i suoi partner hanno organizzato un evento in cui i protagonisti saranno i giovani.

L’evento dal titolo “Libera il Futuro Festival“ si svolgerà dal 27 Giugno al 3 Luglio, in diversi spazi del Municipio Roma I. Step by step, vi daremo sempre più informazioni sulle attività dell’evento.

Oggi però il progetto #LiberailFuturo vi racconta questo Festival da un punto di vista, se vogliamo, più romantico. Vogliamo raccontarVi in breve quali sono i valori di questa kermesse e cosa ci ha portato a organizzare un festival come questo.


Libera il Futuro Festival: i valori

L’evento di Libera il Futuro Festival che va a concludere il progetto di #LiberailFuturo viene organizzato per trasmettere ed esprimere le buone pratiche poste in campo nei vari interventi di questi anni dal progetto verso i cittadini, giovani e meno giovani, che hanno saputo coinvolgere la comunità e che oggi si propongono di sollecitare una partecipazione civile e un nuovo rapporto con la città.

Quali sono questi valori?


Conoscenza

Prima di tutto la conoscenza nel senso più largo del termine. Dedicare tempo all’incontro dell’altro affinché ci si possa spingere verso una migliore comprensione di noi stessi. Dare un impulso verso altri orizzonti; verso il viaggio; alla ricerca di un nuovo senso delle cose. Sondare opportunità di crescita, curiosità, comprensione di fenomeni, culture e mode. Ci auguriamo così che i giovani protagonisti del Festival vivano questa settimana come estensione dei luoghi a cui appartengono, come un viaggio verso altre realtà umane e culturali. Vogliamo infatti proporre un’esperienza che coinvolga lo sguardo proprio e degli altri, capire ciò che è importante per noi e per gli altri, per creare la nostra cultura e alimentare i nostri ricordi.

Socialità

Inclinazione a instaurare nuovi legami, mescolarsi, contaminarsi con gli altri imparando ad esprimersi. La manifestazione vuole essere infatti luogo di rigenerazione; l’inizio di un percorso di scoperta e di affinità, il superamento di pregiudizi e lo sviluppo di nuovi interessi. Faremo un festival vivo e dal vivo. Pulsante, come la nostra società. Sarà un incontro di personalità, adulti, giovani, ognuno con le sue emozioni. Vogliamo ridefinire i rapporti partecipativi, ascoltare chi avrà voglia di mettersi in gioco, offrire momenti per approfondire pratiche, nuove regole comunicative, senso etico, sistemi di valori, mode ed etichette, passioni e sentimenti. Esploreremo quella naturale predisposizione che la Comunità Educante dovrebbe avere per capire il prossimo, cogliere le diversità e cooperare per superare le debolezza del singolo.

La socialità è all’origine dei linguaggi attraverso cui l’uomo può esprimere il proprio sentire. L’arte, lo spettacolo, la comicità, la scrittura, la scienza sono riflesso di un essere che recupera il suo senso solo quando diventa parte di una collettività, personalità vive della nostra comunità, risorse della democrazia.

Partecipazione

Negli ultimi anni si è manifestata nel mondo una condizione d’incertezza e isolamento che ha una portata emotiva impressionante. Questa incertezza non è solo un sentimento ma uno stato materiale (e le nuove vicende geopolitiche lo dimostrano) che riguarda la vita presente e il futuro; investe il lavoro, le risorse economiche, il rapporto con l’ambiente, la qualità della vita, i rapporti sociali, le regole alla base della democrazia, i confini e l’identità delle comunità, le condizioni di eguaglianza, lo sviluppo delle generazioni future.

Questa incertezza caratterizza anche la dimensione politica, nel ruolo pubblico dei cittadini e nelle loro relazioni con le istituzioni. La partecipazione può e deve essere un veicolo di prevenzione della crisi dei valori, rilanciando la centralità del benessere comune e della valorizzazione del singolo in un contesto comunitario. La partecipazione per riscoprirsi in relazione con gli altri e riscoprirsi meno isolati di quanto lo siamo stati nel recente passato.

Insomma continuate a seguirci per scoprire, “day by day”, il festival, il programma e le diverse compagini organizzatrici che ne faranno parte…

Rimanete sintonizzati sui nostri canali web e social… Libera il Futuro Festival sta arrivando in città!

Ti potrebbe interessare

CeIS | Raccontiamo le attività, iniziative e i laboratori

di

Tra i centri che fanno parte del progetto Libera il Futuro troviamo il CeIS – Centro Italiano di Solidarietà don Mario Picchi,...

La robotica educativa: il laboratorio di meccatronica

di

Uno dei laboratori previsti all’interno del progetto #Liberailfuturo, selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, si propone di presentare ai ragazzi...

Il Calendario 2021 ci ricorda il Laboratorio di Web Radio

di

Il progetto #LIBERAILFUTURO, i cui obiettivi sono volti ad attivare la partecipazione e il protagonismo di adolescenti e giovani, promuovere una nuova...