Giovani sportivi occhio alla tavola! Necessità energetiche e nutritive nell’attività sportiva

di

Torniamo a parlare di Sport e Alimentazione! Un binomio questo davvero interessante per ciò che riguarda la buona salute che, ormai sappiamo bene, si costruisce a tavola.
Sembra assodato che il benessere comincia a tavola per proseguire sui campi, nelle piscine, nei prati, nelle palestre ma anche a scuola o in ufficio e nella vita di tutti i giorni ma soprattutto nella vita di giovani che praticano lo sport. Ecco perché oggi vogliamo affrontare un tema che riguarda soprattutto le giovani generazioni e le loro necessità energetiche e nutritive associate all’attività sportiva.

Necessità energetiche e nutritive nello sport

Di cosa abbiamo bisogno nella nostra alimentazione quando facciamo sport? Sportivi occhio alla tavola! 

Zucchero e dolci 

Accade spesso che gli sportivi abbiano una predilezione per lo zucchero e i dolci: questa tendenza va contenuta onde evitare eccessi. Sono gli amidi, invece, quelli che rappresentano, insieme agli acidi grassi, il combustibile di elezione per il lavoro muscolare. 

Carboidrati e grassi 

Nell’uomo sotto sforzo, i muscoli si appropriano del 90% dell’ossigeno disponibile, e riescono ad utilizzare a scopo energetico sia i carboidrati che i grassi, in relazione al tipo e alla durata dell’esercizio nonché al tipo di alimentazione adottata. 

Vitamine 

In linea generale, in relazione al maggior dispendio energetico e all’incremento del metabolismo legato all’esercizio fisico e all’allenamento, le necessità dello sportivo sono le vitamine, più elevate
di quelle del soggetto normale. In questi casi allo sportivo può essere sufficiente la normale quantità di vitamine ricavabile da una dieta adeguata e variata, nella quale trovino il loro giusto posto i prodotti freschi.
Invece per quanto riguarda gli atleti professionisti, sottoposti a impegni particolarmente gravosi, può verificarsi l’opportunità di ricorrere ad integrazioni, limitatamente però ad alcune vitamine. 

Minerali 

Tuttavia occorre tener presente che le perdite con il sudore avvengono soprattutto all’inizio dell’esercizio. Il recupero dei minerali che si perdono con la sudorazione durante lo sport rappresenta un grande problema. Queste perdite riguardano soprattutto sodio, cloro e potassio. Come reintegrarli? La reintegrazione avviene per lo più con la dieta!

Giovani sportivi, bere tanto è fondamentale! 

L’acqua è il principale nutriente di cui necessita il nostro organismo e può compromettere sia la salute del sedentario che dell’atleta. I bisogni idrici sono nello sportivo dell’ordine di 3,5 litri al giorno. Fra tutti i liquidi da ingerire, al primo posto c’è l’acqua (utile anche l’uso di latte, succhi di frutta e spremute di agrumi, considerandone l’apporto calorico).
Non bisogna eccedere con le bevande nervine (thè, caffè), un bicchiere di vino o birra, durante il pasto, a chi vi è abituato, non crea problemi. Sappiate che una insufficiente assunzione di liquidi può limitare notevolmente la prestazione fisica. L’acqua va rimpiazzata con la stessa velocità con cui è eliminata, onde evitare rischi di disidratazione!

È importante, soprattutto, d’estate, non attendere il segnale della sete per bere. Spesso il nostro organismo ne ha bisogno e si disidrata senza darne segno, per cui è opportuno bere comunque e soprattutto prima di un’attività fisica.

Coordinatore Scientifico del Progetto
Centro di Medicina dello Sport
dell’Università Cattolica del Sacro cuore di Roma
Roberto Vannicelli

Coordinatore scientifico del progetto “In Cibo Veritas”,
nato dalla collaborazione tra l’Assessorato all’Agricoltura
della Regione Lazio e il Comitato Regionale Lazio Pallavolo

Fumettista Fabio Leonardi
cartonista, illustratore e giornalista

Regioni

Ti potrebbe interessare

Monitoraggio della qualità del progetto: risultanze generali dei questionari pre-laboratoriali

di

Tra le attività del progetto #Liberailfuturo assumono una particolare rilevanza i laboratori che si tengono all’interno delle scuole secondarie di primo grado. Ad oggi queste attività hanno direttamente...

Il gioco non vale la candela! Contrastiamo la ludopatia con consapevolezza

di

Oggi il progetto Libera il Futuro vuole raccontarvi il fenomeno, ormai purtroppo molto diffuso, della ludopatia o anche gioco d’azzardo. Un pericolo...

Creatività e cultura per contrastare la povertà educativa minorile

di

Provate per un solo momento a pensare al termine “cultura giovanile”. Vi verranno in mente una serie di connessioni logiche, come la volontà...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK