Il volley via web!

di

Anche il volley va in via telematica. Dopo il grande successo di quest’estate con i laboratori gestiti dal partner Rinascita Lagonegro, lo staff era pronto e felice di ripartire con più forza con la ripresa delle scuole. Il tecnico Paolo Falabella, la responsabile del Progetto Annamaria Fazzeri e il responsabile Covid Nicola Tortorella, avevano riorganizzato il tutto seguendo i rigidi protocolli anti-covid, ma la chiusura totale dell’attività sportiva in Italia li ha nuovamente bloccati. “Già dopo il primo lockdown- spiega Falabella- avevamo riscontrato delle alterazioni evidenti nelle capacità coordinative e condizionali dei nostri giovani atleti e proprio per questo ci eravamo riproposti di dare continuità al progetto perché siamo sicuri ne vale la salute motoria (e non solo) di tutti i partecipanti. Abbiamo deciso quindi di ripartire con delle video lezioni on line, che si occupano di preparazione fisica. Le lezioni si svolgono due volte a settimana ed hanno come obiettivo primario la salute psicofisica dei ragazzi con un occhio sempre rivolto alla pallavolo, in modo tale che appena possibile (speriamo prestissimo) saremo pronti ed in forma per tornare alla pallavolo giocata”.

I laboratori di volley sono organizzati sulla piattaforma zoom, dopo alcune prime lezioni svolte durante il mese novembre per verificare il corretto funzionamento, partecipazione e interesse attivo da parte degli adolescenti, dal 1 dicembre il percorso è iniziato regolarmente. Il progetto Lee Lagonegro con i laboratori di volley on line così riesce ad intessere ancora relazioni costruttive con gli studenti, nonostante le difficoltà dovute alla pandemia. Seppur lo sport è rapporto fisico e consapevolezza di sé, i nuovi laboratori on line riescono comunque a sollecitare i ragazzi nell’attività fisica.

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK