Dalle intuizioni ai primi risultati: La Scuola Del Contadino si presenta

di

Uno sguardo al presente, a ciò che è stato realizzato finora, e uno lungimirante e propositivo al futuro. Queste le linee guida dell’evento “Dalle intuizioni ai primi risultati: la Scuola del Contadino si presenta“, tenutosi sabato 13 marzo presso la masseria didattica Il Gelso Ritrovato a Gioia del Colle. A raccontare i risultati concreti che il progetto ha raggiunto finora, con fermezza e pazienza, i protagonisti e i partner dell’iniziativa: Cecilia Posca (presidente dell’Ente capofila Cooperativa Tracceverdi, ideatrice del progetto), Giovanni Barnaba (coordinatore di progetto e presidente della realtà partner Cooperativa Soleluna), la prof.ssa Pavone e l’educatrice Manuela Guglielmi, che hanno riportato i pareri e le parole degli studenti.
L’appuntamento, al quale i ragazzi non hanno potuto partecipare solo per motivi di sicurezza dettati dall’emergenza sanitaria, ha raccolto pareri e testimonianze ricche di entusiasmo, sia da parte degli studenti che da parte delle loro famiglie, felici di aver avvicinato i propri figli a questa originale e utile esperienza formativa.

Non poteva certo mancare, come ogni inaugurazione che si rispetti, il classico taglio del nastro, un gesto di buon auspicio che ha coinvolto il Sindaco del Comune di Gioia del Colle Giovanni Mastrangelo e la presidente della cooperativa Tracceverdi Cecilia Posca. Ma l’evento è andato ben oltre i gesti: si è trattato, infatti, di un momento di importante condivisione e di confronto sulle prospettive future da attuare in collaborazione con i presenti e con l’amministrazione comunale di Gioia del Colle, rappresentata, oltre che dal Sindaco, dall’assessore alla cultura Lucio Romano e l’assessore alle politiche sociali Vanna Pontiggia.
La Scuola del Contadino ha, inoltre, voluto omaggiare i presenti con alcuni doni simbolici, espressione della genuinità e del lavoro costante che ogni giorno ha luogo presso il Gelso Ritrovato: un sacchetto di farina macinato e preparato dai ragazzi, come segnale evidente di un qualcosa di semplice che può essere modellato e costruito per diventare concreto.

L’evento ha ottenuto anche attenzione mediatica, grazie alla presenza di testate giornalistiche interessate a raccontare il progetto, come ad esempio Telenorba e Trm.

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Lo Sportello Amico: prevenzione, formazione, informazione

di

Prevenzione. Formazione. Informazione. Tre parole importanti che lo Sportello Amico de La Scuola del Contadino ha messo al primo posto per supportare...

Caramelle e rosolio: i ragazzi de La Scuola del Contadino in cucina!

di

Tante le attività che vedono i nostri ragazzi protagonisti in cucina. Dalla creazione di gustosissime caramelle gommose all’arancia alla realizzazione del rosolio,...

Condivisione e scambio: i momenti per le famiglie de La Scuola del Contadino

di

Una domenica all’insegna della condivisione e dello scambio intragenerazionale. Sono state queste le principali linee guida dell’appuntamento di domenica 27 giugno de...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK