Misilmeri, per i bimbi gita nel bosco e narrazione itinerante di “Biancaneve e i sette nani”

di

Una gita nel bosco, con la narrazione itinerante di “Biancaneve e i sette nani”. Per i piccoli bimbi- dai 3 ai 5 anni- della “Città dei Bambini di Misilmeri” il verde di Ficuzza, a pochi chilometri da Palermo, è stato anche occasione di una coinvolgente e stimolante attività didattica, che ha previsto pure un laboratorio di riciclo creativo e la visita al Centro Recupero Fauna Selvatica della Lipu.

Questa insolita e creativa attività di narrazione condotta dagli operatori di “narrabosco” ha rappresentato l’epilogo di un percorso svolto in classe dalle insegnanti curriculari: ogni venerdì per l’intero anno scolastico i bambini, infatti, sono stati impegnati nell’ascolto di letture o narrazione di brani inseriti nella programmazione come integrazione dell’offerta formativa.

L’obiettivo è favorire lo sviluppo della capacità d’ascolto e concentrazione e allo stesso tempo incrementare l’immaginazione e avvicinare i bambini alla fruizione di uno strumento meraviglioso: “il libro”.

I piccoli “scoiattoli per un giorno” hanno seguito con stupore la fiaba itinerante e con grande interesse l’attività didattica sugli animali del bosco.

Molto apprezzato, anche da genitori e insegnanti, pure il tour nel Centro Recupero Fauna Selvatica di Ficuzza, attrezzato con un ambulatorio per la visita, una sala chirurgica e una nursery, dove vengono accolti e allevati i numerosi pulcini abbandonati che giungono a centinaia soprattutto in primavera.

Vi si trovano una serie di voliere di vari tipi, in relazione al loro utilizzo: per la riabilitazione, la quarantena, l’ambientamento prima del rilascio, la ricerca e la didattica. Gli animali, che giungono da tutta la Sicilia, vengono immediatamente visitati da esperti veterinari che, sulla base delle patologie riscontrate, stabiliscono il tipo di cure da effettuare.

Una gita, quella nel bosco di Ficuzza, che i bimbi hanno effettuato sotto la supervisione di Genì Fontana, direttrice del Polo educativo per l’infanzia “La città dei Bambini”, Francesco Albano (responsabile del progetto “La città dei Bambini” di Misilmeri) e Gaspare Carandino (presidente di “Libera…mente”, capofila del progetto).

“La città dei Bambini”, selezionato dalla Fondazione impresa sociale “Con i bambini” nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile”, è realizzato nell’omonimo Polo educativo per l’Infanzia di Misilmeri (chiasso Dante Alighieri n. 10). Ha come capofila la cooperativa sociale “Libera…mente” e vede coinvolti tra i vari partner anche il comune di Misilmeri e la direzione didattica statale “Salvatore Traina”.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK