A Crotone l’HUB ATTIVAMENTE online: “Tra educazione alla legalità e contrasto al bullismo”

di

I laboratori per adolescenti offerti dal progetto “L’Atelier Koinè” – selezionato dall’Impresa sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo a contrasto della povertà educativa minorile – sono attivi sul territorio di Crotone seppur con modalità differenti dal passato.

Nonostante qualche rallentamento dovuto alla pandemia in corso e alle chiusure periodiche di vari istituti scolastici, nel Liceo Classico Pitagora l’HUB ATTIVAMENTE sta ottenendo grandi risultati grazie ad un nuovo percorso online.

L’operatore dell’associazione “Maslow”, ente partner di progetto, Andrea Prestinice ci racconta che, al momento: “Sono 50 i ragazzi che stanno seguendo il PCTO (Percorso per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento) dell’Hub AttivaMente del progetto L’Atelier Koinè. Il percorso iniziato in presenza nell’anno scolastico 2019/2020, prosegue da quest’anno in via telematica. Il laboratorio è finalizzato principalmente alla promozione della cultura della legalità e alla conoscenza e difesa dei diritti di ogni cittadino. L’obiettivo è quello di attivare la mente ed essere attivamente protagonisti della società, guardando ai problemi e alle opportunità di ciò che ci circonda, con occhio critico, ponendosi domande, cercando risposte non banali, approfondendo temi e argomenti con la pluralità delle idee”.

“Scopo ulteriore del laboratorio – prosegue l’esperto – è di rafforzare i valori dell’inclusione sociale, dell’integrazione culturale, della responsabilità individuale di fronte alla collettività, del consumo critico e consapevole, della risoluzione pacifica dei conflitti al fine di rendere i partecipanti consapevoli della rilevanza dei propri comportamenti individuali nella società”.

“Nei primi incontri siamo partiti dalla conoscenza dei principali diritti dell’uomo e del cittadino. Attraverso la lettura dei principi fondamentali della Costituzione Italiana, della Dichiarazione Universale dei diritti umani, dello Statuto degli studenti e delle studentesse, abbiamo fatto un lavoro di approfondimento e allo stesso tempo di sintesi. Conoscere i propri diritti per farli valere e per venire incontro a chi li vede lesi in ambito scolastico, familiare, cittadino, è stato il nostro punto di partenza”.

E non sono mancati spunti educativi a contrasto del bullismo: “Nell’ultimo incontro, in occasione della Giornata Nazionale contro il bullismo, abbiamo discusso e ci siamo confrontati sull’origine del fenomeno, sui protagonisti, e sulle varie forme che caratterizzano la problematica. In particolare abbiamo preso in esame il cyberbullismo, il body-shaming, e abbiamo delineato possibili soluzioni e buone prassi da intraprendere per contrastare il fenomeno. Il laboratorio segue uno schema ben preciso, in una prima parte viene esposto l’argomento principale dell’incontro, attraverso documenti e fonti ufficiali , nella seconda parte viene data a tutti i ragazzi la possibilità di parlare, partecipando attivamente alla discussione, ponendo domande, portando la propria esperienza diretta, esprimendo la propria opinione”, conclude Prestinice.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Sportello Ascoltarsi a distanza: a Crotone oltre 50 contatti al mese soprattutto donne

di

Data la situazione attuale d’emergenza e nel rispetto delle misure di tutela adottate per il contenimento della diffusione del COVID-19, l’accesso allo...

Formazione a distanza, dal 9 dicembre al via il percorso per docenti ed educatori “La Classe è mobile”

di

Partirà il 9 dicembre il percorso di formazione online “La Classe è mobile”  rivolto a Dirigenti Scolastici, Animatori digitali, docenti e AEC/Educatori...

Folk’n Web: a Crotone arriva la “versione online” dell’HUB “Folk’n Funk” dedicato ai ragazzi dagli 11 ai 17 anni

di

Il progetto “L’Atelier Koinè” sul territorio di Crotone dà avvio ad una nuova sperimentazione. Partendo dall’HUB Folk’n Funk – considerato il periodo...