CONOSCERE #ConKiriku: “Se sta bene l’adulto, sta bene il bambino”.

di

“La creta è un materiale emotivo coinvolgente. Ha l’odore della terra, è una manipolazione primordiale, un ascolto tattile. I genitori, prima ancora dei bambini, ne sono stati stregati”.

Chiara, esperta di arteterapia nonché coordinatrice della sartoria de La Rotonda, racconta con entusiasmo l’esperienza degli oltre 28 incontri che hanno già coinvolto 130 bambini e genitori di Baranzate.

Dopo un primo giro di nomi per conoscersi, sotto la guida di Chiara i gruppi si mettono subito all’opera lavorando di volta in volta su un grande tavolo per plasmare la creta, facendo costruzioni con materiali di recupero o disegnando scarabocchi su grandi cartelloni appesi al muro alla ricerca di suoni e forme nuove.

Le reazioni delle coppie di genitori e figli di classi diverse del nido e della scuola d’infanzia che hanno frequentato i laboratori stanno rappresentando una vera e propria sfida per il team di progetto. L’iniziale obiettivo di proporre ai genitori un’occasione di gioco dedicato a quel singolo figlio presente si è trasformato di fronte alla chiara esigenza degli adulti di “abbandonarsi”, prendendosi tempo e spazio prima di tutto per sé e partecipando anche più volte alla stessa attività.

E poichè la filosofia del progetto Kiriku – A Scuola di inclusione è quella di partire dal basso, il team è già al lavoro per riprogettare alcuni aspetti dei prossimi laboratori nell’intento di ascoltare, rispettare e costruire sui bisogni delle famiglie partecipanti.

Il laboratorio di arteterapia è uno degli strumenti di Bamboo, CONOSCERE #ConKiriku, l’azione del progetto che prevede cicli di laboratori didattici su linguaggi universali come musica, matematica e arte che riescono a stimolare lo sviluppo e favoriscono inclusione e socializzazione.

 

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK