L’arte del saper essere e saper fare è on the road

di

Pronti, partenza, via. Nell’ambito delle attività previste dal progetto “L’Isola che c’è” rimodulate per fronteggiare l’emergenza Covid-19, riprende il viaggio del presidio mobile per le periferie romane con l’obiettivo di essere vicino ma in sicurezza agli adolescenti (11-17 anni) e alle loro famiglie.

Si segue la coordinata dell’outreach: una metodologia di intervento che consiste nell’andare fuori per  incontrare i ragazzi nel proprio ambiente. L’obiettivo è quello di attivare un ascolto attivo che offre un maggiore livello di comprensione e interazione con questi.

E allora questa mattina, sveglia presto in direzione del quartiere di Corviale per la nostra prima tappa. “On the road” l’arte del sapere essere e saper fare con una serie di laboratori itineranti che hanno approfondito diverse tematiche: orientamento al mondo del lavoro; sostegno scolastico; esigibilità dei diritti; redazione curriculum vitae; self empowerment; ascolto psicologico.

Il viaggio estivo del presidio mobile è solo agli inizi. Le prossime due tappe sono in programma: mercoledì 29 luglio, dalle 16 alle 18, presso Centro S.Gianna Beretta Molla ad Acilia (via Amedeo Bocchi 169);  mercoledì 5 agosto, dalle 10 alle 12, presso Largo fratelli Lumiere (Municipio Roma III).

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK