Lavori in corso per l’equipe di progetto

di

C’è Carla, la project leader di Im-Patto Digitale. Ci sono le due coordinatrici, Ramona e Roberta. E ci sono i referenti delle cooperative sociali coinvolte direttamente nelle diverse azioni per sostenere i ragazzi contro il Digital Divide: Giulia per Il Mosaico Servizi, Sara per Famiglia Nuova, Renato per San Nabore, Chiara per Emmanuele. 

Nello screenshot dell’ultima riunione di equipe sono visibilmente sorridenti (per Cristina e Chiara, della Fondazione Comunitaria, sorridono gli occhi dietro la mascherina), e sicuramente lo si deve ai primi, significativi step del progetto. Nei giorni scorsi infatti Im-Patto Digitale è entrato nel vivo: sono state intercettate le prime famiglie penalizzate dalla mancanza di strumenti tecnologici adeguati a sostenere i ragazzi nei percorsi di apprendimento scolastico, ed entro un paio di settimane verranno consegnati i primi tablet e le prime connessioni internet, in base alle effettive esigenze.

Le cose da fare non mancano insomma, ma il lavoro di gruppo moltiplica le energie!

Regioni

Ti potrebbe interessare

Cerchiamo educatori per il nostro progetto

di

Crescono le attività di Im-Patto Digitale e nascono anche nuove opportunità occupazionali: le cooperative sociali impegnate nel nostro progetto stanno per avviare...

Contro il digital divide, sotto il segno dell’acqua

di

Arriva il primo sostegno a Im-PATTO Digitale dal mondo economico lodigiano! Ventidue computer e altrettanti monitor, mouse, tastiere sono stati donati da...

In crescita le scuole costrette alla Dad: il nostro aiuto alle famiglie

di

Le famiglie devono avere un computer per ogni figlio impegnato con la didattica a distanza, ma non sempre riescono. Con Im-Patto Digitale...