Contro il digital divide, sotto il segno dell’acqua

di

Arriva il primo sostegno a Im-PATTO Digitale dal mondo economico lodigiano! Ventidue computer e altrettanti monitor, mouse, tastiere sono stati donati da SAL, l’azienda idrica provinciale che gestisce i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione in tutti i sessanta comuni del territorio. Non appena rigenerati e certificati per l’uso didattico, saranno rimessi in circolo: “Si tratta di computer perfettamente funzionanti, che non erano più adatti a sostenere gli applicativi impiegati dalla nostra azienda – spiega Fabio Grassani, ingegnere e responsabile dei Servizi informatici di SAL. Ci fa davvero piacere fare la nostra parte in un progetto così importante: ci permette di non sprecare risorse e materie prime preziose, e ci dà la possibilità di contribuire a sostenere le famiglie e gli studenti”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

I ragazzi raccontano i benefici di Impatto Digitale

di

Per dare una risposta a coloro che si chiedono se i computer concessi dal progetto ImPatto Digitale servono davvero non c’è bisogno...

Voti migliorati e meno stress: l’effetto Poli di Comunità si fa sentire

di

Giulio non ha dubbi: “Da quando vengo al Polo di comunità i miei voti a scuola sono migliorati, ho trovato nuovi amici...

I vantaggi di Im-Patto Digitale in tre testimonianze

di

La project leader Carla Mazzoleni, l’educatrice Benedetta Landi e una mamma felice.  Sono tre protagoniste del progetto Im-Patto Digitale, che hanno offerto...