Contro il digital divide, sotto il segno dell’acqua

di

Arriva il primo sostegno a Im-PATTO Digitale dal mondo economico lodigiano! Ventidue computer e altrettanti monitor, mouse, tastiere sono stati donati da SAL, l’azienda idrica provinciale che gestisce i servizi di acquedotto, fognatura e depurazione in tutti i sessanta comuni del territorio. Non appena rigenerati e certificati per l’uso didattico, saranno rimessi in circolo: “Si tratta di computer perfettamente funzionanti, che non erano più adatti a sostenere gli applicativi impiegati dalla nostra azienda – spiega Fabio Grassani, ingegnere e responsabile dei Servizi informatici di SAL. Ci fa davvero piacere fare la nostra parte in un progetto così importante: ci permette di non sprecare risorse e materie prime preziose, e ci dà la possibilità di contribuire a sostenere le famiglie e gli studenti”.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Lavori in corso per l’equipe di progetto

di

C’è Carla, la project leader di Im-Patto Digitale. Ci sono le due coordinatrici, Ramona e Roberta. E ci sono i referenti delle...

TUTTO TROPPO PRESTO. Il 15 giugno un incontro con Alberto Pellai

di

Im-PATTO Digitale propone un incontro on line per martedì 15 giugno alle 18.00 con Alberto Pellai, medico e psicoterapeuta dell’età evolutiva, autore...

Telepace parla di noi

di

Il progetto era appena partito e in quei giorni muoveva i primi passi. Il primo obiettivo era farlo conoscere – anzi farci...