Celebrare Dante Alighieri: lo stai facendo bene! Con HERO le attività alla scuola media di Quarrata

di

Il 2021 è l’anno di Dante. Quest’anno si celebrano infatti i 700 anni dalla morte del sommo poeta, e la scuola media dell’ICS Bonaccorso da Montemagno, intitolata proprio a Dante Alighieri, non poteva certo esimersi dal celebrare degnamente questa ricorrenza.

Nell’ambito del progetto HERO, la scuola media di Quarrata ha deciso di promuovere una serie di eventi per riflettere sull’importanza di Dante nella formazione della nostra lingua e del nostro paese.

I ragazzi saranno impegnati, per esempio, in declamazioni dantesche alla finestra, nella riqualificazione artistica di alcune aree della scuola, nella realizzazione di video danteschi. E ancora ci saranno presentazioni di libri, spettacoli teatrali a scuola, incontri di formazione per i docenti…tutto a tema Dante.

Alcune di queste attività si intrecciano anche con il progetto WelComE, altro progetto di contrasto alla povertà educativa minorile selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, come nel caso del percorso di riqualificazione estetica “La selva di Dante”, che siamo andati a vedere in anteprima.

Sono infatti i ragazzi del Servizio civile scolastico quelli con il pennello in mano, impegnati a dare vita alle pareti attraverso il linguaggio metaforico del colore e del disegno. A piccoli gruppi e con le dovute misure di sicurezza, le classi terze di tutta la scuola stanno intraprendendo un percorso insieme all’artista Fargo con lo scopo di raffigurare i luoghi della Divina Commedia sui muri della scuola. E così l’Inferno prenderà vita nella zona dei bagni del primo piano, il Purgatorio nell’atrio della sede centrale e il Paradiso in quello della succursale.

“Nel lavoro che sto facendo a Quarrata sono coinvolti circa 150 alunni e alunne” racconta Fargo. “Mi è stato chiesto di attivare un percorso partecipativo che potesse coinvolgere attivamente i ragazzi e le ragazze in un’esperienza di pittura murale, un tipo di attività che raramente possono fare. A livello sociale e didattico è un’esperienza che vivo come progetto di avanguardia, perché trovare una scuola così pronta e reattiva è stato bellissimo. Faremo circa 28 incontri pomeridiani di wall painting in cui realizzeremo una mia versione della natura della Divina Commedia”.

E in un anno commemorativo che si rispetti non può certo mancare un adeguato merchandising; a questo hanno pensato i ragazzi della cooperativa scolastica “This is Us” del progetto WelComE che hanno realizzato delle t-shirt dantesche molto speciali.

“Abbiamo deciso di celebrare Dante in modo giocoso, un po’ irriverente, tramite delle magliette colorate”, dicono dalla scuola. “E visto che lui è il padre della lingua italiana, abbiamo pensato che fosse divertente fargli parlare tante altre lingue: la sua poesia è patrimonio dell’umanità e per questo ci piace pensare che in ogni lingua Dante avrebbe qualcosa da dire.”

Le magliette in edizione limitata saranno vendute durante l’anno scolastico 2020/2021 dai ragazzi della cooperativa scolastica “This Is Us” e il ricavato servirà a finanziare le attività della scuola. Clicca qui per vedere il catalogo!

È facile capire che dietro tutto questo non c’è solo la voglia di celebrare una ricorrenza…c’è molto di più. C’è la determinazione a realizzare un cambiamento nel paradigma della scuola di oggi, c’è la voglia di mettere in atto una personalizzazione dei percorsi formativi che sostenga la motivazione ad apprendere di ciascuno, e che vada alla ricerca di talenti, attitudini e interessi di ogni studente. C’è lo sforzo quotidiano di offrire ai ragazzi delle vere occasioni di arricchimento culturale dentro la scuola per contrastare la povertà educativa, una condizione sicuramente aggravata dalla pandemia. C’è la volontà di organizzare per i ragazzi esperienze professionali, invitando la comunità a farsi educante, portando dentro la scuola quei saperi che spesso ne sono fuori.

Con queste fantastiche premesse restiamo dunque in trepidante attesa del Dantedì del 25 marzo, giorno in cui i ragazzi si esibiranno in declamazioni dantesche affacciandosi alle finestre della scuola. Non potendo uscire in strada e incontrare le persone a causa della pandemia, l’idea di recitare le poesie alla finestra vuole sottolineare la voglia dei ragazzi di aprirsi al mondo e continuare a comunicare con entusiasmo la propria vitalità nonostante gli ostacoli di questo periodo storico.

Non vediamo l’ora di poter vedere tutte le iniziative realizzate dai ragazzi della scuola media Dante Alighieri nell’ambito del progetto HERO. 😊

Regioni

Ti potrebbe interessare

Il FAB LAB continua in modalità #iorestoacasa

di

La nostra Lego Challenge si è conclusa con successo alla fine del mese scorso! Vi ricordate? Vi avevamo chiesto aiuto nella raccolta di mattoncini...

Una storia tira l’altra…

di

Questa è la storia di un’idea nata per caso qualche mese fa, quando le restrizioni anti covid erano più stringenti rispetto ad...

Laboratorio di robotica e tornitura del legno al Fab Lab dello Spazio Giovani!

di

È iniziata martedì scorso al Fab Lab dello Spazio Giovani una nuova mirabolante attività del progetto HERO: il laboratorio di robotica! Grazie ai...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK