Fattoria della Legalità: ecco cosa hanno scoperto i ragazzi

di

“Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un’arma contro la rassegnazione, la paura e l’omertà.”

Peppino Impastato.

 

Il 14 giugno, grazie alla collaborazione tra la Cooperativa Il Faro e l’Associazione Libera contro le mafie delegazione di Macerata, i ragazzi del servizio di Educativa di Strada di Civitanova Marche hanno visitato la Fattoria della Legalità di Isola del Piano (PU).

Con la preziosa guida e spiegazione di Olga e Filippo, hanno avuto, insieme agli educatori, l’opportunità di visitare la casa con il parco annesso, beni confiscati al boss che vi abitava con la sua famiglia.

Olga li accoglie dicendo: “Ecco le chiavi, questa è anche casa vostra, aprite ed entrate, è un posto di tutti”. Un’accoglienza calorosa fatta di pizza e nuove persone attendeva i ragazzi, che dopo il pit stop, sono stati divisi in due gruppi per iniziare l’attività.

Un gruppo ha esplorato l’abitazione all’interno e l’altro tutto il parco esterno. Obiettivo: scoprire chi vi abitava, quante persone, che lavoro facevano e se erano presenti animali. Così i ragazzi si sono lanciati in una vera e propria ricerca di indizi, dettagli, nella ricostruzione della storia.

Al termine dell’esplorazione, Olga aspettava il gruppo intero per rimettere in ordine i pezzi di un puzzle di emozioni, elementi riconosciuti e storia. Così è iniziato il racconto della vera storia della famiglia vissuta in quella casa, legata alla mafia, allo strozzinaggio, ai soprusi e all’esercizio di potere che richiede sottomissione con la violenza.

Storia che si conclude con il coraggio di un membro della comunità che decide di denunciare, di uscire dal silenzio e far consegnare alla giustizia il mafioso che aveva scelto quella residenza.

Così questa casa é stata confiscata e rimessa a disposizione e della comunità, che ora può usufruirne per ricordare e per creare bellezza e azioni educative, costruttive e resistenti.

Con questo spirito, i nostri ragazzi hanno occupato lo spazio esterno, animandolo con gioco e condivisione, corse, salti, canti e “1, 2, 3, 4, 5, 10, 100 passi!”

Azioni ed attività come queste sono rese possibili grazie anche alla sinergia del Comune di Civitanova Marche ed il progetto G.O.L.A.S. di cui la Cooperativa Il Faro è capofila, che vede i ragazzi protagonisti di un’esperienza educativa significativa, sensibilizzandoli sul tema della comunità e legalità.

Regioni

Ti potrebbe interessare

Ricreatorio San Carlo: un luogo sicuro, accogliente e vicino alla comunità

di

Il Ricreatorio San Carlo rappresenta una grande risorsa per il territorio fermano e ha dato un enorme contributo in termini di supporto...

A scuola di…Peer education!

di

La Peer Education è una delle tante azioni promosse dal progetto G.O.A.L.S. (Giovani, Orientamento, Accompagnamento, Laboratori e Scuola) nei territori di Macerata,...

SPORTELLO D’ASCOLTO…Online!

di

In questi mesi di chiusura delle scuole a seguito del DPCM del 09.03.2020, purtroppo gran parte delle nostre attività del progetto G.O.A.L.S....