HELP ME: l’aiuto non si ferma!

di

Il Covid-19 non riuscirà a fermare la nostra azione HELP ME!

La Cooperativa Il Faro, ente capofila del progetto G.O.A.L.S. ha proseguito senza sosta la sua attività di accompagnamento e tutoraggio per i minori del comune di Civitanova, nonostante l’aggravarsi della situazione emergenziale causata dalla pandemia attualmente in corso. In maniera concertata con i Servizi Sociali comunali e con le scuole partner, abbiamo così intensificato gli interventi nei contesti di maggiore fragilità supportando i minori e i rispettivi nuclei familiari ampliando e rendendo sempre più flessibile la modalità di aggancio e l’orario di lavoro degli educatori impegnati nelle varie attività.

Molteplici sono le azioni proposte ed attivate in questo periodo. 

Abbiamo accolto e ascoltato i ragazzi per far in modo che avessero sempre più possibilità di dar voce alle proprie emozioni e alle proprie difficoltà in questo contesto di sempre crescente fragilità socio-relazionale in cui anche la scuola fa difficoltà a svolgere il suo ruolo educativo e le famiglie sono in balia di loro stesse.

Abbiamo dato uno spazio, anche fisico, mattutino, in cui i ragazzi potessero incontrarsi e partecipare attivamente alla DAD supportati dal nostro personale educativo. Molti di loro hanno raccontato di sentirsi “annoiati”, “stanchi” e “soli” a casa e questo li ha portati ad abbandonare pian piano l’interesse nel partecipare alle lezioni. Per questo, gli educatori hanno aiutato i ragazzi sia a partecipare attivamente alle video lezioni, sia ad avere un contesto stimolante in cui non sentirsi abbandonati. Anche i genitori hanno ricevuto benefici dall’intervento: sono stati affiancati nel reperimento di questi nuovi strumenti di studio, guidati nel loro utilizzo e accompagnati nelle nuove modalità relazionali che la pandemia ha imposto sia a scuola che a casa. 

Molti di loro, già in precedenza, avevano avuto problemi dal punto di vista del rendimento scolastico e questa situazione non ha fatto che peggiorare le prestazioni complessive sia in termini di presenza che di studio. I minori seguiti manifestano il bisogno della presenza costante di qualcuno che li motivi a mantenere livelli minimi di partecipazione alle attività della scuola e, nonostante questo, vivono comunque momenti di pausa e demotivazione che minano il lavoro avviato con loro fino ad oggi. La presenza dell’educatore ha fatto sì che gli stessi ragazzi si potessero sentire accompagnati, guidati e sostenuti.

Oltre all’affiancamento alle lezioni e nello studio, l’aiuto continua anche “su strada”: nonostante la situazione attuale caratterizzata da zone gialle, arancioni e rosse i ragazzi sono stati seguiti nei loro luoghi informali di aggregazione; gli educatori, attraverso un approccio meno strutturato e più confidenziale, hanno cercato di creare momenti di discussione aperti a differenti tematiche così da mettere in gioco anche competenze più elevate rispetto a quelle che loro vivono quotidianamente nel gruppo dei pari: il pensiero critico, la gestione delle emozioni e la consapevolezza di sè.

Visto l’andamento positivo di tale attività, il Comune di Civitanova Marche ha voluto stipulare una convenzione per l’ampliamento dell’azione, portando un incremento orario settimanale alle attività e permettendo l’impiego di un nuovo educatore. Con maggiore personale siamo riusciti ancor più a coinvolgere i ragazzi ampliando la nostra squadra: da soli si va più veloci ma uniti si va più lontano! 

Chiaramente, l’Azione HELP ME non finisce qui. Supportare il disagio giovanile significa anche far sì che i ragazzi si sentano più autonomi e competenti per affrontare meglio le sfide che la crescita individuale impone nei loro percorsi di vita. 

 

HELP ME non si ferma… come il raggiungimento dei nostri GOALS!

Regioni

Ti potrebbe interessare

BENTORNATI A SCUOLA! – Percorsi di accoglienza per studenti e docenti

di

Anche quest’anno, tra mille dubbi, incertezze e numerose norme anti contagio…la scuola riparte!  Noi con il progetto G.O.A.L.S. ci siamo messi in...

La normalità è la nostra nuova rarità: noi ci proviamo!

di

Siamo ormai entrati nella fase 3 dell’emergenza sanitaria causata dal COVID-19. Ora che i contagi iniziano a stabilizzarsi in un trend discendente...

GOALS…On the road!

di

Giochi “di strada” per educare e accompagnare i giovani “a rischio” Con queste temperature, l’estate sembra ancora lontana. Eppure gli operatori del...