I ragazzi e le ragazze di Futuro Prossimo al Salone del Libro di Torino

di

Partiranno da Sassari, Napoli e Venezia e parteciperanno al Salone del Libro: una delegazione di ragazzi e ragazze di Futuro Prossimo sarà a Torino il prossimo 11 maggio per prendere parte alla principale manifestazione italiana dedicata ai libri.

Il progetto “Futuro prossimo” vuole costruire un ponte tra scuola ed extra-scuola, migliorare l’offerta educativa e arginare l’abbandono scolastico. L’obiettivo è quello di realizzare nell’arco dei prossimi 4 anni modelli di cooperazione e intervento che vede i ragazzi, i docenti, i genitori e le famiglie fianco a fianco con istituzioni, enti pubblici e associazioni, per costruire una comunità educante che partecipi alla costruzione dei futuro dei ragazzi e del proprio territorio. Tra gli impegni dei Patti per la Comunità educante c’è anche quello di promuovere la lettura come strumento di conoscenza e sviluppo del pensiero critico, di confronto e di dialogo tra culture e generazioni. In questo si caratterizza l’impegno del Forum del libro come partner nazionale del progetto.

Tra le prime esperienze di contatto con il mondo del libro e della lettura proposte dal Forum del libro, c’è la partecipazione di un gruppo di ragazzi, provenienti da Marghera, Napoli Chiaiano e Sassari, al Salone del libro di Torino, con lo scopo di iniziare a elaborare, attraverso il libro e la lettura, percorsi informativi e conoscitivi che li possano stimolare.

Accanto all’incontro Libro e lettura contro la povertà educativa. Strategie, esperienze, progetti curato dal Forum del libro e dall’Associazione Italiana Biblioteche, rivolto agli operatori professionali della filiera del libro, al quale partecipano sia rappresentanti del Forum del libro che di Save the Children, è previsto infatti nella giornata di sabato 11 maggio un fitto calendario di incontri appositamente progettati per una “delegazione” di ragazzi in visita al Salone.

Incontrare un editore per ragazzi, assistere alla presentazione del progetto “BILL – La biblioteca della legalità”, partecipare all’attività di redazione di un blog, incontrare altri ragazzi, provenienti da tutta Italia, impegnati in esperienze e azioni concrete trasferibili e in parte replicabili in territori diversi. Tutto ciò ha come obiettivo quello di iniziare un percorso per coinvolgere i giovani, stimolare la loro partecipazione alla vita civile e culturale e, in ultima analisi, sostenere la costruzione di una loro identità personale e sociale.

Post a Cura di Maurizio Caminito, presidente Forum del Libro

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK