Futurama: gli studenti di Erice e Palma di Montechiaro sperimentano CommonsHood e affrontano il tema dell’economia circolare

di

Continua l’esplorazione delle tecnologie civiche digitali da parte delle e degli studenti di Erice (TP) e Palma di Montechiaro (AG), accompagnati dalle formatrici dell’Università di Torino e della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani.

Il progetto Futurama è selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Cassa Depositi e Prestiti

Che cos’è la Blockchain e come può essere applicata alla quotidianità?

Durante i percorsi didattici progettati per il progetto Futurama, gli studenti si sono dedicati a scoprire e comprendere le potenzialità delle tecnologie civiche digitali come strumenti per amplificare e stimolare la cittadinanza attiva. Nello specifico le classi quarte dell’Istituto d’Istruzione Secondaria Superiore Sciascia e Bufalino di Erice (TP) e dell’Istituto di Istruzione Superiore Odierna di Palma di Montechiaro (AG) hanno esplorato la blockchain e come le sue funzionalità e applicazioni possano contribuire ad immaginare e progettare azioni di comunità per migliorare la loro quotidianità.

futurama laboratorio blockchain

L’approccio a questa tecnologia complessa è stato facilitato grazie all’uso dell’app CommonsHood sviluppata dal Dipartimento di Informatica dell’Università degli Studi di Torino e pensata per mettere la blockchain nelle mani di tutte e di tutti in vista di progettare economie alternative e di comunità.

Le sperimentazioni CORAL e A PICCIRIDDA

Le formatrici, a partire dal caso pilota della “Biblioteca degli Oggetti” del progetto C.O.S.O. – Comunità Organizzata Scambio Oggetti, una sperimentazione di economia circolare di comunità in corso nella città di Torino, hanno accompagnato le e i ragazzi nella progettazione della propria Biblioteca delle Cose. Sono nate due sperimentazioni, una per classe: a Palma di Montechiaro, è stata chiamata CORAL un’economia di comunità resistente e “riciclona” come il corallo; a Erice invece la biblioteca digitale si chiama A PICCIRIDDA e risponde, per usare le parole delle e degli studenti, «alla nostra voglia di “abbuffarci” di oggetti, ripensando a come dare spazio al prestito e al riuso». Proprio come per C.O.S.O., CORAL e A PICCIRIDDA hanno ciascuna il proprio Regolamento, la propria moneta (il Coral e il Piggy) e le proprie categorie di oggetti prestabili. Inoltre le ragazzi e ragazzi hanno potuto testare la loro idea grazie a due versioni personalizzate dell’applicazione, una per ciascun progetto.

Incontrare la comunità

Il percorso formativo non si è svolto solo in classe. Il 28 e 30 maggio infatti le e gli studenti si sono cimentati nella presentazione dei due progetti ad altre e altri compagni di scuola, alle e ai rappresentanti di alcuni enti del territorio e alle formatrici dell’Università di Torino e della Fondazione Comunitaria di Agrigento e Trapani. È stato un momento molto formativo che ha reso le e i ragazzi partecipi di un’altra fase fondamentale del processo di progettazione e uso delle tecnologie civiche: il coinvolgimento della comunità, toccando con mano la bellezza di stimolare il pensiero e la creatività, di adattare e ripensare il progetto in base alle esigenze del contesto e di trasmettere a tutte e a tutti l’importanza della cittadinanza attiva che, quando coinvolge i giovani, può davvero diventare dirompente. 

evento futurama erice

Il percorso Futurama si inserisce nel Percorso per le competenze trasversali e per l’orientamento (PCTO).

Se vuoi continuare a seguire le attività del progetto Futurama, puoi consultare la scheda progetto (qui il link), visitare il blog del progetto (qui il link) e seguirci su Facebook e Instagram. Per partecipare o avere ulteriori informazioni contatta Daniela Avanzato d.avanzato@fcagrigentotrapani.it

Il progetto Futurama è stato selezionato da Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziato da Fondazione Cassa Depositi e Prestiti. Il Fondo nasce da un’intesa tra le Fondazioni di origine bancaria rappresentate da Acri, il Forum Nazionale del Terzo Settore e il Governo. Sostiene interventi finalizzati a rimuovere gli ostacoli di natura economica, sociale e culturale che impediscono la piena fruizione dei processi educativi da parte dei minori. Per attuare i programmi del Fondo, a giugno 2016 è nata l’impresa sociale Con i Bambini, organizzazione senza scopo di lucro interamente partecipata dalla Fondazione CON IL SUD. www.conibambini.org

Regioni

Ti potrebbe interessare

Futurama: al via i laboratori educativi su STEAM, cittadinanza attiva e orientamento al lavoro

di

A gennaio sono stati avviati i percorsi educativi di “Futurama – Nuovi modelli per l’educazione digitale e creativa”, progetto selezionato da Con...

Futurama, il percorso FirstLife forma le cittadine e i cittadini del futuro

di

Nell’ambito del progetto Futurama, si è da poco concluso il percorso “Sperimentazioni applicazioni civiche nuove tecnologie – First Life”, il cui obiettivo...

Futurama: bando per attività di ricerca dell’Università degli Studi di Torino

di

È stato pubblicato il Bando di concorso per il conferimento di n. 1 borsa di studio per attività di ricerca dal titolo...