PENSI-LINE

L’INIZIATIVA DELLA COMUNITÀ EDUCANTE IN VALSUGANA E TESINO

Cos’è per noi una Comunità Educante?

Una comunità formata da persone, famiglie, associazioni ed enti che vogliono condividere la responsabilità educativa verso i giovani.

Per generare fiducia, competenze, e senso di appartenenza diffusi anche al di fuori dei tradizionali ambiti educativi della scuola e della famiglia di origine.

Una sfida che molti cittadini hanno già raccolto insieme agli insegnanti, agli educatori, e gli amministratori per condividere un’intesa educativa che consenta a tutti di favorire ed agevolare uno sviluppo integrale della persona nella sua globalità.

In cosa consiste il progetto PENSI-LINE?

Ci proponiamo di trasformare alcune pensiline del trasporto pubblico da luoghi di passaggio anonimi e muti, in originali opere d’arte. Come? attraverso decorazioni su carte adesive plastificate realizzate con esperti di NETTARE (Network Territorio Ambiente Ricerca Educazione), UISP TRENTINO e MART Museo di Arte moderna e contemporanea di Rovereto e Trento

Attraverso questi risultati concreti l’obiettivo generale è di creare dei luoghi parlanti che comunicano messaggi positivi, dove le persone possono sentirsi parte di una comunità accogliente e coesa intorno ai valori della fiducia, del rispetto e della responsabilità.

Come vengono realizzate le decorazioni?

Saranno costruite durante i laboratori partecipativi organizzati a Roncegno, Borgo Valsugana e Castel Ivano alla fine dell’emergenza sanitaria. Chiunque potrà intervenire: bambino, giovane o adulto, singolo, famiglia, gruppo o associazione per giocare e trasformare i pensieri in linee che diventeranno poi disegni sulla carta adesiva. Ogni pensilina sarà decorata con un colore diverso e i disegni rappresenteranno i nostri stati d’animo, le attività e le idee che ci vengono in mente mentre stiamo aspettando la corriera:

chi incontrerò nel mio viaggio? Mi piace quello che vedo intorno? Dove vorrei andare davvero? Cose mi fa stare bene? Conosco qualcuno di chi è attorno a me? Cosa mi sono dimenticato di prendere? Cosa faccio mentre aspetto?

Quali saranno le pensiline coinvolte?

Insieme agli amministratori locali abbiamo immaginato 8 pensiline collegate tra loro attraverso i fili colorati dell’arte. Ognuna di esse tradurrà in sagome e disegni le suggestioni provocate da 8 parole che corrispondono ad altrettanti stati d’animo:

  • nella pensilina di Spera capolinea disegneremo il significato di “espandersi”;
  • a Strigno in quella presso le scuole medie troveremo delle forme per la parola “pensare”;
  • a Ivano Fracena realizzeremo le decorazioni partendo dalla parola “sorprendersi”;
  • a Villa Agnedo i disegni daranno forma alla parola “essere
  • a Borgo Valsugana nella pensilina presso la Bocciofila la parola da rappresentare sarà “adesso”, mentre in quella vicino all’Ospedale “aspettare”;
  • a Marter nella pensilina località Torre si rappresenterà la parola “ condividere
  • a Roncegno in quella località Al Picchio la parola “percepire

_______________________

Progetto realizzato con il sostegno di Trentino Trasporti

Il  materiale da scaricare

La cartolina

Altri collegamenti

La conferenza stampa di presentazione del progetto a Borgo Valsugana

Trentino, 8/02/2020 – scarica

L’Adige, 06/02/2020 – scarica

L’Adige, 07/02/2020 – scarica

 

#FuoriCentro

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK