Musica in fasce: melodie e note per i più piccoli

di

Il racconto dei corsi di musica 0-6 del Family Hub di Grosseto.

 

Fare musica, insegnare musica è un percorso lento e quotidiano: un costruire giornaliero con la testa, con il corpo, con le mani. Bisogna dedicarvi del tempo ed è il tempo, messo nelle cose, che le rende preziose. La musica è questo tempo di elaborazione che diventa suono e ascolto.

Irene Olivelli

 

Fare musica è una gioia,

mi libera da tutti i brutti pensieri;

è condivisione, suonare con altre persone, è come parlare con l’anima.

Elena Amaddii

 

Si è concluso a febbraio il corso “Musica in Fasce” tenuto dalla Dott.ssa Irene Olivelli, insegnante certificata Aigam (associazione Italiana Gordon per l’apprendimento musicale) presso il CMM di Grosseto e il corso “A scuola di musica”  tenuto da Elena Amaddii, insegnante certificata e diplomata in clarinetto.

Il primo, rivolto ai bambini da 0 a 2 anni ed alle loro famiglie, si è svolto presso il Nido d’Infanzia “Il Canguro”, mentre il secondo, rivolto invece ai bambini dai 3 ai 6 anni e alle loro famiglie, si è svolto presso il “Polo Arcobaleno 0/6”. Gennaio e febbraio sono mesi dedicati alla Musica, grazie alla collaborazione della Cooperativa Giocolare con le Scuole di Musica della città di Grosseto.

Durante i quattro incontri previsti dal calendario del corso, le esperte hanno intrattenuto i partecipanti intonando “canti senza parole” ritmici e melodici, in vari modi e metri, riuscendo a suscitare e a catturare la curiosità dei piccoli ascoltatori, il cui interesse, verso l’attività proposta è andato via via crescendo anche in termini di loro coinvolgimento e partecipazione.

Gli stessi genitori, lasciandosi andare all’ascolto, hanno avuto modo di apprezzare sia i canti intonati che i movimenti e i tentativi vocali messi in atto dai propri bambini durante il loro primo approccio alla musica.

Anche i più grandi sono stati coinvolti nell’attività musicale che hanno condiviso con l’intero gruppo divenendo così anch’essi preziosi mediatori di emozioni e di esperienze.

Oltre al gioco attraverso la voce e l’ascolto, per mantenere vivo l’interesse dei bambini, sono stati utilizzati “paracadute” e foulard colorati, oggetti, questi, che hanno agevolato la relazione tra tutti i partecipanti e che hanno contribuito a creare tra loro, di volta in volta, sintonia, movimento e complicità.

Negli incontri successivi, per i più grandi, è stato proposto anche un laboratorio manuale vero e proprio volto alla costruzione di strumenti musicali con materiale di recupero con cui poi i bambini hanno accompagnato le canzoni scelte dalle esperte.

Ogni incontro si è concluso con una piccola merenda, che è stata sempre occasione di condivisione e convivialità per adulti e bambini.

Al termine del corso i genitori hanno riferito di aver molto apprezzato questo percorso che ha consentito loro di avvicinarsi alla musica e di costruire un piccolo repertorio di nuovi giochi da riproporre, a casa, al proprio bambino. Il corso si è rivelato, per genitori e bambini, un’occasione importante per trascorrere insieme tempo PREZIOSO e di QUALITÀ.

 

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK