Andar fuori…

di

Mai come in questi mesi abbiamo imparato a capire e ad apprezzare la libertà e la possibilità di uscire dalla propria dimora per una semplice passeggiata. Eppure, quello che era un atto scontato o che abbiamo sempre dato per tale, è diventato un lusso irragiungibile per tutti.

Ecco perchè questa privazione della possibilità di uscire ci ha permesso forse di riscoprire e di rivedere in qualche modo “con gli occhi dei bambini” le uscite. Il Prof Caggio spiega come “l’andar fuori” sia molto di più che una piccola avventura per i bambini ma è la possibilità di confrontarsi con una serie di questioni legate all’autonomia, alla relazione, alle competenze di letto-scrittura e altro ancora. Teniamo a mente e facciamo tesoro di queste riflessioni che da adulti e da genitori tendiamo a dimenticare troppo facilmente.

#apprendimentoadistanza #comunitaeducante  #genitori #infanzia #cura #povertaeducative

UN ATTIMO DI SOSTA_FRANCESCO CAGGIO_6

Ti potrebbe interessare

Il tamburo umano

di

In questi mesi di distanziamento sociale e fisico i bambini hanno affrontato una vera e propria sfida, allontanati da parte dei propri...

Le avventure del piccolo Carlito

di

Nelle calde giornate estive viene voglia a tutti di tuffarsi in mare e nuotare accarezzati dalle onde…anche il piccolo pessciolino Carlito ha...

Fase 2: un ritorno alla routine anche per i bambini

di

Dopo due mesi abbondanti di distanziamento sociale e di (quasi) totale isolamento tutti abbiamo subìto il contraccolpo del rientro alla quotidianità e...

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK