Drop-In a Paceco: i giovani al lavoro per migliorare un bene comune

di

Foto di gruppo Drop In Paceco
A Paceco il progetto “Drop – In” è volto a migliorare uno spazio comune, alcuni volenterosi ragazzi, con il coordinamento degli operatori del Consorzio Solidalia, hanno reso più pulito e più bello il Centro Sociale Anziani. Un’iniziativa nata per la cura e la riappropriazione degli spazi pubblici condivisi, ma diretta anche a favorire nei ragazzi nuove esperienze di socializzazione e pre-lavorative, come quella del giardinaggio.
.

Migliorare gli spazi della propria comunità

Un’ottima occasione per far vivere questi luoghi in maniera positiva e propositiva anche alle nuove generazioni, – sottolinea l’assessore ai Servizi Sociali e alle Politiche Giovanili del Comune di Paceco Mariella de Luca, che insieme all’amministrazione, ha tanti progetti in cantiere per migliorare la fruizione di questi luoghi, alcuni dei quali custoditi con affetto e cura dall’associazione di anziani della città.

Gli operatori Nicola Terranova e Vincenzo Cacio hanno lavorato per motivare i giovani nelle attività di valorizzazione del bene comune.

Prendersi cura di un bene pubblico e guardare le cose da un’altra prospettiva

Socializzazione, incontri e nuove esperienze sono al centro del racconto degli stessi protagonisti del progetto, i giovani. Drop-in è stato per loro anche un modo per riappropriarsi di uno spazio di aggregazione cittadino spesso, in passato, oggetto di vandalismi. Un’occasione per guardare le cose da una prospettiva diversa, utilizzare le proprie energie per creare bellezza ed essere esempio positivo di crescita e miglioramento.

 

Un incontro fra diverse generazioni

A Paceco il progetto Drop-in è stata una bella sorpresa anche per gli anziani attivi nel centro che hanno apprezzato i lavori di pulizia e sistemazione del giardino e dei locali. Ecco la dichiarazione di Vincenzo Miceli, Vicepresidente del centro diurno anziani, presieduto da Anna Maria Genitivo.

Una buona azione tira l’altra…

Un ringraziamento particolare va anche ai giovani dell’Interact Trapani Birgi Mozia che, messi a conoscenza dell’iniziativa, hanno voluto partecipare e dare un proprio contributo alle attività di pulizia e sistemazione dell’area.

Drop-in || Attività estive a Paceco – Centro Sociale Anziani

Regioni

Ti potrebbe interessare

Mazara del Vallo: incontro fra culture e generazioni nella Casbah

di

A Mazara del Vallo il progetto di Casa Speranza, grazie al Consorzio Solidalia, si arricchisce della presenza dei giovani di Drop-in. La Casbah araba, il quartiere multiculturale di Mazara del Vallo, si anima di voci, risate, attività laboratoriali e incontri per bambini e adolescenti.

Drop-in è pronto! Avvio ufficiale primo aprile!

di

Luoghi e attività di incontro e aggregazione, occasioni per mettersi all’opera per la propria città, percorsi di formazione professionale innovativi per facilitare l’accesso al mondo del lavoro e il passaggio all’età adulta. I ragazzi non sono soli: arriva Drop-in!

Preparazione Drop-in. Siamo pronti all’avvio del progetto

di

La fase di preparazione del progetto ha reso possibile l'avvio ufficiale programmato per il primo di aprile 2021. D'ora in avanti racconteremo come le attività del progetto e come i cittadini a cui sono destinati sapranno trarne beneficio.

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK