DigiLive 2022: Open the Box

di

 

Il 27 ottobre si è svolto l’incontro per il lancio del percorso e l’ingaggio delle classi nell’ambito Val Cavallina.

Le digiLive sono incontri online tra gruppi classe delle scuole secondarie di primo grado, i loro insegnanti e adulti di riferimento, gli operatori di digEducati  e gli esperti invitati per l’occasione.

Ideate dal pedagogista Fabio Erba in collaborazione con gli educatori dei Punti di Comunità digEducati gestiti da Crisalide Consulenza Pedagogica, la Bibliotecaria Claudia Montanelli, l’assessore Rino Finotto, di Costa di Mezzate,  l’animatrice digitale dell’Istituto Comprensivo di Bagnatica Bianca Nozza e dagli insegnanti referenti delle scuole coinvolte.

Dopo aver collaudato il format con la digiLive 2021 nella quale era stato ospite Marco Camisani Calzolari, quest’anno con Open The box di Dataninja Bologna, siamo arrivati ad avere in collegamento 60 CLASSI PER UN TOTALE  di 1400 alunni, 100 tra docenti, educatori ed operatori di digEducati.

Le classi fan tutte parte degli Istituti Comprensivi di Bagnatica, Borgo di Terzo, Casazza, Gorlago e Trescore Balneario.

 

 

I saluti e gli auguri di buon lavoro da parte dell’assessore del comune di Costa di Mezzate, che ha voluto fortemente un Punto di Comunità in questa area dell’Ambito di Seriate, ci portano dritti allo START del nostro percorso. Dalla regia, situata nel Punto di comunità di Costa di Mezzate e a Bologna, le classi sono state guidate da Nicola Bruno di Dataninja e Fabio Erba di Crisalide.

La sfida sottoforma di quiz investigativo porta alla scoperta di alcune “box” da aprire e analizzare riguardanti il mondo dell’online: clickbaiting, POV, fake news, immagini modificate, meme. Abbiamo sorvolato questi argomenti andando a capire quali fossero i tranelli da smascherare, come farlo e come utilizzare alcune risorse in maniera positiva e creativa per i nostri lavori col PC.

Dalle app per modificare le immagini con l’intelligenza artificiale, ai siti per capire quanta gente ci può stare in una piazza evidenziandola sulla cartina, dai siti che ci aiutano a capire chi gestisce alcune fonti ai siti che ci aiutano a capire come e dove una immagine è stata modificata.

Le classi hanno partecipato molto attivamente e gli interventi degli alunni e delle alunne si sono sempre rivelati utili a scoprire i segreti del web.

E’ stato solo l’inizio perché da oggi le classi approfondiranno le tracce di Open the box supportate dai propri docenti e dagli educatori di digEducati per ritrovarsi tutti insieme a Maggio 2023 per la challenge finale online.

Ma non solo:  a noi si uniranno tutte le classi di tutti gli altri Punti di Comunità del progetto digEducati che avranno sviluppato lo stesso percorso.

Sara un evento grandioso, online, che batterà ogni record! E per le classi vincitrici della challenge di Maggio stiamo preparando premi speciali!

 

 

Open the Box è un progetto di media e data literacy rivolto a ragazze e ragazzi dagli 11 anni in su.
Vogliamo aprire le scatole dei contenuti che si incontrano ogni giorno online per capirne il funzionamento e informarsi in maniera più consapevole.
L’obiettivo principale è combattere la disinformazione online con un approccio costruttivo e a lungo termine: attraendo, allenando e responsabilizzando una community di 10.000 giovani “fact- e data-checkers” in tutta Italia.
Dopo aver seguito il percorso formativo, i giovani potranno assumere un ruolo attivo nel contrasto alla disinformazione, coinvolgendo in maniera più efficace i coetanei nei social network che frequentano ogni giorno.”

TRACCIA PROPEDEUTICA

“Inizia da qui: le fonti” – Dal citizen journalism al boom dei social media, passando per le “fake news” e i deepfake, negli ultimi 15 anni è profondamente cambiato lo scenario informativo e la tipologia di fonti che incontriamo ogni giorno online. Con il metodo TAG verificheremo le fonti online testandolo su un sito di disinformazione e su un meme con i Simpson e Greta Thunberg.

Tracce a scelta da sviluppare dopo la propedeutica:
Notizie “false” “Fake news” un tema piuttosto vasto e complicato. Impareremo a distinguere le diverse tipologie di disinformazione, dai siti poco affidabili alle citazioni inventate di sana pianta, ai contenuti creati per clickbaiting. Cosa controllare prima di fidarsi di un contenuto trovato online? Chi si nasconde dietro un sito?
Immagini manipolate – La manipolazione delle immagini è ormai comune nell’era digitale. Ma le sue radici affondano nella storia della fotografia: dai ritratti di stato alle cover dei dischi pop, fino ad arrivare alle prime pagine dei giornali e ai nostri profili social. Conosceremo le tecniche di manipolazione più frequenti e quali strumenti sono disponibili per verificare l’autenticità di una fotografia.
Cultura dei meme – Gattini, balletti e GIF animate rappresentano il meglio delle conversazioni online: per divertirsi con gli amici, ma anche per informarsi e scoprire le ultime notizie di attualità. Ecco come si è evoluta la cultura dei Meme: dal significato del termine ai diversi formati utilizzati, fino ad arrivare agli esempi di meme controversi che non fanno per niente ridere.
Deepfake e media sintetici – Video deepfake, immagini sintetiche, testi generati in automatico. L’intelligenza artificiale sta profondamente cambiando il mondo dei media. Aprendo nuove possibilità creative, ma anche di manipolazione. Scopriremo i “media sintetici”, i loro rischi e come possono essere utilizzati per campagne positive.

Modalità svolgimento delle tracce:
– in autonomia utilizzando il materiale gratuito per docenti e classi;
– seguendo la formazione online del team di OTB (circa 2 ore) nel periodo dicembre/gennaio o invitando l’educatore di digEducati del vostro Punto di Comunità nella vostra classe per imparare come usare il materiale di Open the Box;
– richiedere l’intervento degli educatori di digEducati nelle vostre classi con modalità e calendari da concordare  Sia in modalità digiLive meet google che in presenza in classe o la classe “in gita” al punto di comunità.
– oltre alla traccia propedeutica, scegliete voi quali e quante tracce affrontare con le vostre classi. Ad esempio potreste suddividerle per fasce di età.

Digeducati è un progetto di Fondazione della Comunità Bergamasca con il contributo di Con i Bambini e Fondazione Cariplo

Regioni

Ti potrebbe interessare

Formazione per operatori Digeducati del 13 e 14 giugno

di

  Chiunque smetta di imparare è vecchio, che abbia venti od ottant’anni. Chiunque continua ad imparare resta giovane. La più grande cosa...

Digeducati – Marco Camisani Calzolari spiega il digitale a più di 800 alunni bergamaschi

di

Come comportarsi online, quali sono i siti più utili per i giovani e la condivisione in famiglia tra gli argomenti dell’incontro dello...

DigEducati sbarca nel metaverso con il primo PDC online

di

  L’educazione al digitale passa anche attraverso la sperimentazione di un innovativo spazio virtuale che ‘DigEducati’ ha organizzato allestendo un Punto di Comunità...