Gottolengo inaugura il nuovo hub

di

28/02/2023

DAD apre l’hub di Gottolengo. Attività e approfondimenti sulla lingua e cultura inglese.

 

Inaugurato questa mattina l’hub di Gottolengo, un luogo di inclusione e partecipazione dove poter sperimentare laboratori e attività didattiche innovative.

Sono intervenuti il Vicepreside dell’IC di Gottolengo Thomas Bertocchi, l’Assessore Servizi Sociali Comune di Gottolengo Linda Biglietti, il Consigliere di Amministrazione di Fondazione della Comunità Bresciana Michele Lancellotti, la Coordinatrice Servizio Tutela Minori Ambito 9 Giulia Grazioli e il Direttore dell’Ambito 9 Claudia Pedercini.

La zona destinata all’HUB sorge all’interno dell’IC di Gottolengo, al primo piano, nell’ambiente attiguo alla palestra ed è aperto nei giorni di martedì e giovedì, dalle 15.00 alle 18.30 con attività e momento conviviale.

Guarda il video dell’evento: Il nuovo hub linguistico-culturale di Gottolengo – YouTube

 

HUB LINGUISTICO-CULTURALE

Nel mese di gennaio, aspettando l’inaugurazione, sono stati invitati i ragazzi 11-18 a partecipare ad un laboratorio dal titolo “DREAM VISION BOARD, il mondo che vorrei”. Questa attività, grazie all’attiva collaborazione col Comune di Gottolengo si è svolta presso la Biblioteca comunale. I ragazzi hanno realizzato delle opere, attraverso disegno e collage, che vengono esposte come prima mostra durante l’inaugurazione.

“HUB”BIAMO bisogno di un logo: rappresenta l’avvio delle attività dell’hub. Il 28 febbraio, nel pomeriggio a partire dalle 15.00 presso l’Hub di Gottolengo. I ragazzi sono stati invitati direttamente attraverso una presentazione a scuola a visitare l’hub e lasciare un segno, attraverso il disegno di un logo che poi sarà possibile fissare ad una apposita bacheca in sughero. In questo modo i ragazzi creeranno una nuova opera che resterà esposta come minimostra.

 

DUE FORMAT DISTINTI

  • ENGLISH LAB TOPICS. Martedì dalle 15.00 alle 17.00 + it’s tea time

Gruppo di lavoro continuativo su vari temi, a cominciare dai topics “food”, a “festivities”; l’obiettivo è migliorare l’inglese parlato, riscoprendo l’aspetto più pratico e affascinante della lingua, al di là della pura grammatica trattata a scuola.

I temi scelti saranno declinati in modo da consentire affondi culturali nelle tradizioni di diversi paesi, oltre che nella nostra. Emblematico è il caso dei topics “food” e “festivities”, parti fondamentali di qualsiasi cultura che si prestano ad approfondimenti curiosi e arricchenti.

L’approccio scelto prevede un forte coinvolgimento dei ragazzi partecipanti, incoraggiati a contribuire con idee e stimoli personali, in modo da costruire il proprio percorso insieme all’operatrice responsabile.

Dal punto di vista linguistico: livello base per quanto riguarda grammatica e costruzione della frase, più corposo invece il lavoro sul lessico; consigliato per i ragazzi delle medie e dei primi anni di superiori interessati ad un ripasso.

  • ENGLISH LAB CULTURE. Giovedì dalle 15.00 alle 17.00 + it’s tea time

Il primo laboratorio proposto nel mese di febbraio sarà: “Scopriamo un POE i misteri di Edgar Allan”. Il laboratorio ha come obiettivo la lettura di Edgar Allan Poe (testi adattati ai ragazzi in versione semplificata e adattata al target di riferimento), stimolando la conversazione sulle tematiche e sulle caratteristiche culturali.

Il secondo laboratorio sarà “Big Bang 2.0 – Gamish”. Attività che si concentra su una analisi ed una riflessione sull’incidenza del linguaggio dei videogame sulla lingua italiana. Un’esplosione di inglese dall’universo dei videogiochi. Le riflessioni e i contributi dei partecipanti porteranno alla creazione di un vocabolario che sarà esposto nell’hub di Gottolengo e potrà essere consultato e visionato in qualsiasi momento.

 

ATTIVITÀ PROPOSTE

  • ENGLISH LAB TOPICS: Let’s talk about food – Da dove viene quello che hai nel piatto? percorso in inglese alla scoperta del cibo nella nostra e in altre culture.
  • ENHLISH LAB CULTURE: Scopriamo un POE i misteri di Edgar Allan: lettura e commento di un racconto del celebre scrittore, un approccio originale alla letteratura inglese tramite uno dei suoi autori più intriganti. Il testo sarà presentato in lingua inglese ma in versione semplificata
  • ENGLISH LAB TOPICS: (conclusione del tema Food) Festivities ci si interroga sulle principali festività di culture diverse: cosa si festeggia? In che modo? Quali sono le origini di questa festa? Che tipo di celebrazione è?
  • ENGLISH LAB CULTURE: Big Bang Gamish 2.0 – un’esplosione di italiano e inglese nell’universo dei videogiochi: riflessione sul nuovo linguaggio dei giovanissimi, in cui si fondono inglese e italiano, per far sì che i ragazzi acquisiscano maggiore consapevolezza delle parole che popolano la loro quotidianità; ma non solo: il laboratorio si concluderà con la redazione di un piccolo vocabolario, una sorta di vademecum utile anche per i genitori che desiderano capire meglio il mondo dei propri figli.
  • ENGLISH LAB TOPICS: Home sweet home– tutte terminologie riguardanti le parti della casa, di tipologie diverse di case, dell’arredo ecc…
  • ENGLISH LAB CULTURE: Good Bye Lenin!: riflessione a partire dalla commedia “Good bye Lenin!”, che con brillante umorismo mette in luce il confronto/scontro – non tanto dal punto di vista politico, quanto culturale – che si delineò nella Germania divisa della Guerra fredda.

 

SPECIFICHE ATTIVITÀ E MINIMOSTRE

Le attività saranno diverse e adattate al target previsto: la teoria si fonde alla pratica, dando spazio, nell’ambito di alcuni laboratori, alla creazione di piccoli artefatti, prodotti tangibili del lavoro svolto.

Es. al termine del Big bang 2.0 – Gamish si creerà un dizionario con le principali parole che dal game sono entrate a far parte integralmente oppure sono state adattate al nostro frasario. Questi oggetti verranno conservati in hub e tenuti a disposizione dei ragazzi.

Inoltre, sono previsti dei Laboratori creativi, brevi intervalli artistici che seguono i laboratori veri e propri a cui si ispirano; i lavori dei ragazzi vengono poi esposti all’interno dell’hub fino al laboratorio successivo: delle vere e proprie minimostre per personalizzare e fare proprio questo spazio. Al termine di ogni giornata vi sarà un momento conviviale per favorire socializzazione e ulteriore scambio di idee in musica.

Regioni

Ti potrebbe interessare

DAD: interconnessi al territorio

di

14/12/2021 Fondazione della Comunità Bresciana invita gli enti partner a presentare gli sviluppi del progetto per il contrasto della povertà educativa A...

DAB – #7 Il bar che chiude e l’hub che apre

di

29/09/2022 Cosa succede a un piccolo paese quando perde un ambiente chiave per la propria socialità? Come si può ripensare quello spazio,...

DAB – #20 Approcci generazionali al cambiamento climatico

di

07.06.2023 Cosa spinge le nuove generazioni ad avere a cuore l’ambiente e il clima? Perchè deve interessare anche i “millienials” e i...