La valle in gioco

di

“La Valle in gioco”, un pomeriggio di proposte ludiche ed educative dedicato alle famiglie con bambini dagli 0 ai 6 anni, all’interno del Parco del Grand’Hotel di San Pellegrino Terme, con il patrocinio del Comune.

Un pomeriggio in cui ripartire tutti insieme, aduti e bambini, dopo tanti mesi di attività in cui la presenza del genitore nei servizi non era consentita. L’idea è nata nel mese di luglio, all’interno del tavolo di lavoro 0-6 anni della Valle Brembana, composta da quattro partners, che per più in un anno e mezzo hanno visto sospesi i servizi di compresenza causa pandemia. Sono serviti pochi incontri per individuare il luogo, fare sopraluoghi, pensare e suddividere tra i partner le attività e vista la possibile presenza di fratelli più grandi si sono aggiunte anche attività sportive organizzate da un altro partner, ASD Rugby.

L’idea iniziale era di organizzare il pomeriggio in diversi luoghi, ma alla fine si è pensato, almeno per il primo anno, di unire le forze e fare un’unica proposta anche per ritrovarci tra noi partners, la scelta è andata sul parco di San Pellegrino per due motivi, la posizione centrale rispetto alla Valle Brembana e la struttura del parco, molto grande e totalmente chiuso sui quattro lati, con un solo cancello di accesso, quindi sicuro dal punto della sorveglianza dei bambini, che hanno potuto muovrsi liberamente, lasciando agli adulti la possibilità di conversare, o partecipare ai laboratori con magari i figli più piccoli.

L’organizzazione e la pubblicizzazione dell’evento sono state realizzate durante i mesi di luglio e agosto con buona parte dei servizi dedicati ai bambini 0-6 anni chiusi, ma i coordinatori dei servizi, grazie anche ai contatti con i coordinatori delle Scuole Infanzia Paritarie, delle insegnanti delle Scuole Statali e dei Nidi del territorio, hanno raggiunto le famiglie.

L’attività si svolgeva all’aperto, quindi era libera, ma abbiamo scelto di far registrare almeno un adulto per ogni gruppo familiare, il pomeriggio è stato un successo, si sono registrate e hanno partecipato 95 nuclei familiari, molti dei quali accompagnati anche da figli di amici, cuginetti, quindi la stima è di circa 300 persone che si sono alternate sulle varie proposte, adulti e bambini si sono dimostrati rispettosi e attenti, a chiusura della giornata gli educatori hanno raccolto solo il materiale e le strutture utilizzate per i laboratori, non c’era altro nel parco, nemmeno un fazzoletto di carta o una bottiglietta d’acqua.

Giovanna Polattini, cooperativa sociale In Cammino

Partner di Crescere insieme in valle

Regioni

Argomenti

Ti potrebbe interessare

Dai Centri Famiglia, un’intervista doppia

di

Simona Alessio e Debora Lazzarini sono le coordinatrici dei due Centri Famiglia della Valle Imagna. Abbiamo chiesto loro di aiutarci a mettere...

Quando un paese intero diventa uno spazio compiti

di

Nel comune di Val Brembilla, nella bassa Valle Brembana, c’è una piccola scuola dell’infanzia, la scuola “SS. Innocenti”, presente sul territorio dal...

SUMMER LIFE 2020 [pillole d’estate]

di

Un racconto dell’estate — Il mese di luglio mi ha visto attivo nel contesto del “Summer Life 2020”presso l’oratorio di Piazza Brembana*,...