Un triangolo: per una sana crescita dei nostri bimbi

di

Famiglia, scuola e territorio è questo il titolo di un progetto che ha una grande valenza preventiva per il territorio della Valle Imagna, perché coinvolge in un triangolo virtuoso genitori, insegnanti ed educatori dei servizi per l’infanzia 0-6 anni, che accolgono e vedono crescere la quasi totalità dei bambini della valle, coinvolgendo importanti componenti della rete territoriale: i Comuni con i vari servizi a supporto dell’infanzia, le Parrocchie, le Scuole, i Consultori Familiari e altre realtà locali.

L’idea di fondo è quella di far convergere l’attenzione delle diverse figure educative sui bambini che frequentano i Nidi, gli Spazi gioco, le Sezioni primavera e le Scuole dell’Infanzia per cogliere, con serenità e senza allarmismi, piccoli segnali di fatica o di difficoltà, molto frequenti, ma anche normali in questa fascia d’età, per attivare attenzioni e gesti di cura specifici orientati a  sostenere e incoraggiare i percorsi di crescita.

È infatti in questa fase della vita, e soltanto per pochi anni ancora, che la mente dei bambini mantiene una straordinaria plasticità, una estrema capacità accogliere gli stimoli che giungono dall’esterno e di apprendere e modificarsi in maniera moto significativa.

Mantenere uno sguardo attento in questa fase della crescita e non trascurare anche piccoli segnali di difficoltà e rallentamento è senz’altro la strategia più efficace per prevenire maggiori disagi e disturbi nei periodi successivi dell’itinerario di crescita dei nostri bambini.

Per fare questo si è pensato di affiancare al prezioso e quotidiano impegno di educatori e genitori  alcune competenze più specifiche sul versante psicopedagogico, logopedico e psicomotorio per offrire orientamenti e suggerimenti utili ad attivare progetti educativi più mirati a scuola e attenzioni e cure genitoriali più consapevoli a casa.

Gli intenti del progetto si concretizzano attraverso tre diverse direzioni di lavoro::

  • offrendo a insegnanti ed educatori momenti di aggiornamento, confronto e supporto tecnico a partire da laboratori e momenti di osservazione rivolti ai bambini
  • proponendo ai genitori occasioni di informazione e sensibilizzazione sull’evolvere dei bisogni educativi dei bambini nelle diverse fasi della crescita e sulla rilevanza della funzione genitoriale in funzione di una sana crescita dei figli
  • rendendo disponibili spazi di ascolto e consulenza per educatori e genitori nella consapevolezza che, soprattutto in questo tempo caratterizzato da uno sconvolgimento assoluto delle modalità consolidate di fare scuola e di essere famiglia, sia importante avere opportunità di confronto con figure esperte  e rassicuranti

Per i genitori dei bambini nella fascia 0-6 anni della Valle Imagna è attivo un servizio specifico di consulenza che consente di richiedere direttamente, compilando un semplice modulo on line, un colloquio con una delle figure impegnate nel progetto, pedagigista, psicologo, psicomotricista o logopedista

Il progetto è promosso dall’Azienda Speciale Consortile “Valle Imagna – Villa d’Almè” in collaborazione con ADASM – FISM di Bergamo, Consultori Familiari della Fondazione Angelo Custode e le Scuole Infanzia paritarie e statali della Valle Imagna

Gli interventi programmati sono attuati nell’ambito del Progetto “Crescere insieme in valle“ finanziato dall’Impresa Sociale Coi Bambini.

 

Elena Lazzaroni, pedagogista e responsabile del progetto

Qui il volantino del progetto: SPORTELLO CONSULENZA GENITORIALE

Regioni

Argomenti

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK