Percorsi con i bambini

Andare oltre la dipendenza. Storie di vita vissuta

di

S. è una donna che ha problemi di dipendenza dall’alcool e, nonostante la gioia che prova per l’arrivo della sua bambina (M.), non riesce a smettere. Così, mamma e figlia vengono allontanate sia dai primi anni di vita della piccola ed M. va a vivere all’interno di una struttura protetta. Qui possono incontrarsi periodicamente e trascorrere del tempo insieme.

S. è molto premurosa e va a trovare la bambina ogni volta gli è permesso, ma non si preoccupa di come appare nell’aspetto, né di come uscire dalla sua dipendenza. M. viene, quindi, data in affido a una famiglia, ma il progetto non funziona perché la piccola non vuole una nuova famiglia, vuole la sua mamma ed S. decide di fare quanto necessario per prendere con sé sua figlia.

Grazie ad un intenso lavoro di rete con le educatrici della struttura e gli assistenti sociali, e grazie al sostegno della sorella, S. comprende che per poter aiutare sua figlia, deve prima aiutare se stessa. Inizia a partecipare ai gruppi di alcolisti anonimi, a curare il proprio aspetto e, man mano che la sua condizione migliora, comincia a cercare lavoro perché vuole garantire un futuro a M.

Passati 5 anni in struttura, mamma e figlia tornano a vivere insieme. Oggi, sono trascorsi 5 anni e questo ricordo sembra appartenere ad un passato molto lontano. Gli assistenti sociali continuano a seguire il nucleo mamma-bambino e va tutto bene: S. e M. sono felici e finalmente insieme.

Questa è solo una delle tante storie che quotidianamente intrecciamo all’interno delle nostre strutture e che accompagniamo con i nostri operatori, perché sappiamo che mamma e bambino costituiscono un nucleo unico, che va protetto e sostenuto nel suo insieme. Vite di donne che sembravano avere subito un arresto, tanto più doloroso perché condiziona quello dei loro figli, e che poi sono ripartite insieme ai loro bambini, anzi proprio grazie ai loro bambini.

Ringraziamo la cooperativa sociale Zoe, partner del progetto #Crescereinsieme, per aver reso possibile questo e per aver condiviso questa storia.

Regioni

Questo sito prevede l‘utilizzo di cookie. Continuando a navigare si considera accettato il loro utilizzo. Ulteriori informazioniOK