PROGETTO C.L.E.B.: IL BILANCIO DELLE ATTIVITÀ 2022 E I PROGETTI PER IL 2023

di

L’intervista a Pietro Noce, Responsabile del progetto C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona per la Cooperativa sociale Altri Colori.

QUALI ATTIVITÀ SONO STATE PORTATE AVANTI NEL 2022?
Il progetto C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona ha avuto inizio ufficialmente il 1° settembre 2021. Nei primi mesi, tuttavia, sono state principalmente messe in atto tutte le azioni necessarie per lo svolgimento delle attività progettuali previste come, per esempio:
– La predisposizione di tutti gli atti formali ed informali con gli Enti pubblici e privati coinvolti, per ufficializzare ed autorizzare le azioni progettuali da svolgere;
– L’acquisto e l’allestimento del Ludobus, un furgone carico di giochi e materiali per l’animazione territoriale itinerante;
– Lo svolgimento di corsi di formazione rivolti all’equipe di operatori selezionati per lavorare nel progetto;
– Lo svolgimento di corsi di formazione rivolti alle insegnanti del plesso scolastico di Cittareale.
Nel corso del 2022 hanno preso avvio le attività vere e proprie previste dal progetto, diverse per tipologia e target di riferimento:
– Doposcuola-attività ludica pomeridiana, rivolta ai minori 6-13 anni presso i due Comuni di Borbona e Cittareale;
– Attività itinerante del Ludobus, in luoghi pubblici e aperta alla partecipazione di tutti;
– Formazione per operatori ed inseganti;
– Supporto genitoriale rivolto alle famiglie dei minori target;
– Attività ludica estiva rivolta ai minori 6-13 anni presso i due Comuni di Borbona e Cittareale.

LE COMUNITÀ LOCALI COME HANNO ACCOLTO IL PROGETTO?
Il progetto C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona sta andando per il meglio: siamo in linea con gli obiettivi prefissati e, tranne qualche piccolo intoppo di tipo formale e fisiologico nei processi di empowerment che coinvolgono le comunità, stiamo rispettando il cronoprogramma.
Il partenariato di gestione sta dimostrando una certa maturità e resilienza nel dare continue risposte alle problematiche che via via si manifestano.
La comunità educante sta rispondendo bene agli stimoli ricevuti, innescando un processo virtuoso di partecipazione. Ad oggi sono stati coinvolti nelle attività tutti i minori target residenti nei Comuni, le inseganti del plesso di Cittareale, le famiglie dei minori. Per queste ultime, in particolare, il lavoro di engagement si sta rivelando complesso e faticoso, tuttavia fondamentale. Per quanto riguarda le inseganti di Cittareale, invece, si sono mostrate molto coinvolte e disponibili a lavorare insieme; alcune di loro purtroppo a settembre prossimo saranno spostate di sede, quindi dovremo riprendere il lavoro con altre docenti che arriveranno.
Le attività educative rivolte ai minori stanno avendo un enorme successo; osservando la richiesta di accesso alle attività notiamo che in micro-contesti come quelli dei Comuni in cui stiamo svolgendo il progetto, l’approccio di progettazione multi-target risulta vincente e a volte preferibile a quello mono-target, non sostituendolo ovviamente ma arricchendolo.

E LE AMMINISTRAZIONI?
Le Amministrazioni Pubbliche coinvolte, il Comune di Borbona, di Cittareale e l’Istituto comprensivo di Amatrice, hanno accolto di buon grado il progetto e le attività ad esso collegate, non senza difficoltà dal punto di vista amministrativo, niente che non sia comunque fisiologico in processi complessi che coinvolgono più attori.

QUALI SONO STATI I PRINCIPALI TRAGUARDI RAGGIUNTI E QUALI LE DIFFICOLTÀ RISCONTRATE?
La scelta di utilizzare il gioco, quale strumento generale per lo svolgimento delle attività educative sul territorio, si sta confermando vincente, grazie alle sue potenzialità aggreganti e coinvolgenti.
Tutte le attività previste dal progetto C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona, a eccezione della creazione del Centro Ludico educativo di Borbona, sono in corso di svolgimento o concluse, con una buona percentuale di riuscita.
Il Centro di Borbona ha subito uno slittamento di tempi per cause legate alla situazione amministrativa dello stabile individuato dal Comune, che sono state tuttavia risolte. Contiamo di aprire ufficialmente il centro per marzo 2023. Nel frattempo, stiamo sopperendo alla mancanza della sede organizzando attività mediante la nostra unità mobile, il Ludobus, che sta svolgendo attività ludiche ed educative in entrambi i Comuni presso sedi messe a disposizione dagli Enti.

COSA È PREVISTO PER IL 2023?
Il 2023, in continuità con il 2022, vedrà l’implementazione delle attività principali sopra indicate, con l’aggiunta di alcuni elementi migliorativi: a gennaio partiranno attività sportive e laboratori espressivi con il contributo di altri attori locali. Inoltre, a breve sarà inaugurato il centro ludico educativo a Borbona, i lavori dovrebbero terminare per febbraio; sta per iniziare un processo di empowerment e coinvolgimento della comunità educante allargata, mediante un lavoro di supervisione ed accompagnamento di processi partecipativi da parte di esperti.
Stiamo inoltre impostando un lavoro di raccordo con altre Amministrazioni territoriali sovracomunali per inserire le attività e i presidi educativi, creati col progetto, all’interno di servizi pubblici stabili che assicureranno la continuità delle buone prassi studiate.
Sono molto contento di come vanno le cose, non vedo l’ora di svolgere tutte le attività previste tentando di lasciare qualcosa di prezioso per le comunità locali.

Regioni

Ti potrebbe interessare

AD AGOSTO, IL LUDOBUS DEL PROGETTO C.L.E.B. DIVENTA ITINERANTE

di

Proseguono anche ad agosto le attività del progetto “C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona”, con un nuovo calendario e nuove interessanti proposte...

MERCOLEDÌ 13 LUGLIO IL LUDOBUS ARRIVA IN BIBLIOTECA

di

Mercoledì 13 luglio le attività del progetto “C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona”, che normalmente si svolgono presso il campo sportivo Cimarro,...

CONCLUSO IL PRIMO MESE DI ATTIVITÀ “SUL CAMPO” DEL PROGETTO C.L.E.B.

di

Hanno preso avvio il 5 aprile 2022 le attività del progetto C.L.E.B. – Centro Ludico Educativo Borbona, rivolte ai residenti dei Comuni...