Prima tesi di laurea dedicata a Sedici Modi di Dire Ciao: l’autrice è la giffoner sarda Elisa Curreli

di

Ex juror, 33 anni, residente ad Ovodda, in provincia di Nuoro, Elisa Curreli è la prima ad aver scelto Sedici Modi di Dire Ciao, il progetto selezionato dall’impresa sociale Con i Bambini, nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile, interamente partecipato da Fondazione con il Sud, come oggetto della sua tesi di laurea in Scienze dell’educazione. La corona di alloro l’ha indossata il 13 dicembre, quando ha discusso il suo lavoro presso l’Università di Sassari. Elisa è anche una delle tutor di Sedici Modi di Dire Ciao e quindi, per certi versi, il suo è stato un percorso quasi obbligato.

Leggi di più...

Il mio è un territorio dove il discorso della povertà educativa è molto sentito e poi, lavorandoci all’interno, impegnandomi costantemente, partecipando a tutta la macchina organizzativa e soprattutto osservando i passi in avanti che quotidianamente fanno i ragazzi, mi è sembrata la cosa migliore da fare, anche perché totalmente in linea con il mio percorso di studi”.

Il primo capitolo della tesi è appunto dedicato al delicato tema delle povertà educative, mentre il secondo è interamente incentrato sul progetto, dalla nascita agli obiettivi perseguiti. “Inoltre sono una ex giffoner – racconta – e a Giffoni sono sempre stata legatissima perché si respira un’aria magica, dove i giovani sono i veri protagonisti e dove veramente tutto può accadere, perché non ci sono barriere”.

Sedici Modi di Dire Ciao, iniziativa ideata e realizzata da Giffoni, coinvolgerà per quattro anni migliaia di giovani, dagli 11 ai 17 anni, di Campania (Eboli e Giffoni Valle Piana), Calabria (Cittanova), Basilicata (Terranova di Pollino), Sardegna (Nuoro) e Veneto (San Donà di Piave). Già cinque i Campus – Andata e Ritorno realizzati: il primo in Basilicata, a Terranova di Pollino (dal 21 al 25 giugno 2021), altri tre in Campania, a Giffoni Valle Piana (dal 21 al 31 luglio durante l’edizione #50Plus), a Eboli, in provincia di Salerno (dall’1 al 4 dicembre 2021) e nel corso di #Giffoni52 (dal 20 al 30 luglio 2022). L’ultimo si è tenuto dal 27 novembre al 3 dicembre, sempre in Calabria e, per la precisione, a Cittanova grazie al supporto dell’associazione culturale Prosopon – Scuola di Recitazione della Calabria e Goodwill.

L’evento ha visto la presenza di oltre 100 adolescenti, accompagnati da due tutor per ogni regione, impegnati nella produzione di un documentario e di altre attività come LOVERS ARE CRAZY, il format di auto-narrazione che prevede di raccogliere le biografie di tutti i partecipanti; LA DIGITALIZZAZIONE – GUIDA ALL’USO DELLA VIDEOCAMERA E DELLE APP PER IL MONTAGGIO e SHORT MOVIE LAB, corsi che permettono di trasformare il proprio smartphone in una videocamera, fornendo gli strumenti e le conoscenze necessarie per realizzare un cortometraggio amatoriale; SCHOOL LIVE DOC, un mosaico fatto di vita reale che si intreccia al mondo della scuola e fa rivivere tra le immagini lo stesso campus di Cittanova che, con questo laboratorio, diventa un documentario; LAVORIAMO SULLE EMOZIONI, il lab condotto in collaborazione con il centro socio-sanitario San Nicola di Giffoni Valle Piana; AUTOIMPRENDITORIALITÀ, il workshop che ha consentito di scoprire il mondo dell’impresa e di capire come trasformare un’intuizione in azienda; DIGITAL PROF, per spiegare ai docenti come costruire al meglio lezioni multimediali interattive, utilizzando anche strumenti familiari e PARENTAL EXPERIENCE, dedicato agli adulti per farli entrare in contatto con i più piccoli su temi, quali quelli educativi e formativi, su cui spesso si registrano momenti di conflitto grazie anche alla partecipazione di psicologi e mediatori.

Ti potrebbe interessare

Con “Sedici modi di dire ciao” tornano i Movie Days

di

A maggio e giugno il progetto di Giffoni, finanziato dall’impresa sociale “Con i bambini” e interamente partecipato da Fondazione con il Sud,...

“Sedici Modi di Dire Ciao”: il progetto cresce con due nuovi protocolli d’intesa che porteranno le sue attività nel cuore della Sardegna

di

Fare rete per creare opportunità per i ragazzi. Anche per quelli che vivono in zone remote. Sedici Modi di Dire Ciao lo...

Lavoriamo sulle emozioni, un lab per imparare a riconoscerle con Sedici modi di dire ciao

di

Più di 100 ragazzi hanno aderito alla nuova edizione del corso a cura del Centro sociosanitario San Nicola Riconoscere le proprie emozioni...